Ricetta: Bocconcini di pollo all'agrodolce

Negli anni 90 abbiamo assistito ad un vero e proprio boom della cucina cinese, aprivano ristoranti ad ogni angolo e all’inizio tutti, bene o male, l’abbiamo provata: chi direttamente al ristorante, uscendo poi come un involtino primavera, chi a casa con le confezioni da asporto per far finta di essere un film americano in cui i protagonisti si portano a casa gli scatolotti pieni di vermicelli da mangiare con le bacchette.

Abbiamo così conosciuto sapori nuovi che prevedono anche l’agrodolce, non che nella cucina italiana non ci sia ma sicuramente in quella asiatica è più presente.
Noi ovviamente abbiamo il nostro gusto e se lo rifacciamo a casa, lo facciamo a “modo nostro”.

Qui vi lascio una ricetta per un pollo in agrodolce che non segue i passaggi e i prodotti del pollo in agrodolce cinese ma ovviamente è alla mia maniera, per una cena veloce ma gustosa se siamo a dieta ma non vogliamo mangiare solo la solita fettina di pollo alla griglia 😉

Tempo di cottura:

Tempo di preparazione:

10 minuti

Dosi:

per 2 porzioni

Cosa ti occorre:

una padella antiaderete, una pinza o cucchiaio di legno per girare il pollo.

Ingredienti:

400 gr di petto di pollo da fare a tocchetti
1 arancio
1 cucchiaio di salsa di soia
salsa di pomodoro
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
un pizzico di paprika
2 cucchiai di olio extravergine

Mettete nella padella i due cucchiai di olio, scaldate un minuto e aggiungete i tocchetti di pollo. Rigirateli un paio di volte per farli diventare bianchi su tutti i lati.

Aggiungete il succo di un arancio spremuto e fate sfumare un paio di minuti.
Ora unite la salsa di pomodoro e fate restringere a fuoco medio per circa 5 minuti.
Aggiungete poi il cucchiaino di zucchero, l’aceto, la salsa di soia e la paprika.

particolare del piatto
particolare del piatto

Assaggiate e se desiderate aumentare il gusto aggiustate con le dosi dei condimenti.

Lasciate un minuto sul fuoco, mescolate per far amalgamare il tutto e impiattate.

Accompagnate con un’insalatina fresca con arance e pinoli.

di Francesca Gonzales