Riciclare i dolci di Pasqua? Sì, con i Cake Pops

Non posso dire che sia una vera ricetta, ma è un modo per riutilizzare in forma simpatica i dolci che sono avanzati dalle feste pasquali.
Quali? Ad esempio, non vi hanno portato qualche colomba gli zii che non vedete mai? Oppure non vi hanno regalato degli ovetti al cioccolato come pensiero, per le feste pasquali appena passate?
Ecco, qui vediamo come riciclarli con un dolcetto veloce e allegro. Magari se avete in programma una cenetta con gli amici o un tè pomeridiano con le amiche potrebbe essere un modo per finire i dolci in casa e inizare così la fantomatica dieta prima dell’arrivo della bella stagione 😉

Se cercate Cake Pops sul web trovate veramente molti modi di prepararli, tecniche e forme diverse, l’esperta di questa tecnica con già una serie di libri all’attivo è Bakerella ma molti altri siti offrono immagini davvero carine.
La mia è una versione semplice, fatta in meno di un’ora prima di andare a dormire domenica sera per riciclare subito e non vedere più la colomba il giorno dopo 🙂

Tempo di preparazione:

Dosi:

sono tutte a occhi in base agli ingredienti da terminare

Cosa ti occorre:

un pentolino e una pentola con acqua per bagnomaria, un recipiente, una teglia con carta forno da mettere in frigo, bacchette/stecchini per cake pops.

Ingredienti:

quello che io ho usato, come vi dicevo, è ricetta riciclo
metà colomba avanzata
4 cucchiai di marmellata alla pesca
metà uovo di pasqua al cioccolato fondente
100 gr di mandorle tritate

Procedimento:

Mettete in una ciotola/recipiente la colomba avanzata sbriciolata con le mani, unite poco alla volta i cucchiai di marmellata, tanti quanti vi servono per creare un impasto appiccicoso che si possa compattare per creare delle palline. Magari se la pasta della colomba è già abbastanza morbida ve ne servono anche solo un paio. Provate a creare delle palline, se si formano il gioco è fatto.
Fate le palline e mettetele in una teglia con carta forno in frigo per far rassodare mentre fate fondere il cioccolato.

Ora mettete una pentola sul fuoco con dell’acqua, fate scaldare e mettete un pentolino più piccolo che non prenda acqua al suo interno dove metterete l’uovo del cioccolato avanzato. Fate sciogliere a bagnomaria, mescolando sempre si creerà una crema fluida.

Prendete dal frigo le palline di colomba e inserite al centro lo stecchino (io ho riciclato pure quelli, stecchini lunghi per spiedini di frutta!) immergete le palline completamente nel cioccolato fuso (aspettate solo un attimo che non sia troppo caldo) e coprite in maniera uniforme le palline.
Fate riposare un paio di minuti, se avete un contenitore dove potete tenere le bacchette in piedi è meglio, tipo la spugna per i fiori, un vaso pieno di chicchi di caffè etc. Io li ho tenuti sdraiati sempre nella teglia.

A questo punto tritate la frutta secca, nel mio caso io avevo delle mandorle (avanzate da un dolce pure quelle!) ma se avete zuccherini colorati saranno molto carini anche loro. Passate ora le palline nelle mandorle tritate e aiutatevi con le mani per far aderire bene la copertura su tutta la pallina.
Fate riposare altri 10 minuti in freezer e il gioco è fatto.
Dolcetto simpatico e carino tutto con prodotti di riciclo della Pasqua!

di Francesca Gonzales