Salone del Gusto a Torino: cibi che cambiano il mondo!

“Cibi che cambiano il mondo” è il tema che sintetizza il Salone del Gusto, alla sua quinta edizione, che quest’anno per la prima volta è realizzato in collaborazione con Terra Madre. Come immagine è stata scelta la mela di Newton, come per dire.. usiamo la testa nelle nostre scelte alimentari.
Ma vediamo come funziona il Salone del Gusto.

Innanzitutto è all’interno del Lingotto Fiere e dell’Oval Lingotto a Torino e si potrà visitare tutti i giorni dalle 11 alle 23, tranne lunedì 29, l’ultimo giorno in cui chiude alle 20.

Cosa troverete?
Più di 80.000 mq allestiti con 200 presidi slow food, 1000 espositori da 100 paesi diversi, 14 teatri del gusto, oltre 1200 etichette di vino.

Cosa potete fare al salone del Gusto?
Prenotare gli apputamenti che vi interessano tra laboratori del gusto, conferenze, appuntanenti a tavola, corsi di master of food, potete trovare i personal shopper e giochi ludici se andate con i vostri bambini.
Insomma, la giornata al salone può essere molto interessante, sicuramente una bella esperienza a cui un appassionato di cibo e cucina non può mancare.

manifesto del Salone Internazionale del Gusto 2012
manifesto del Salone Internazionale del Gusto 2012

Ma dopo il salone cosa fare?

Torino offre diverse possibilità, se avete libera una mezza giornata vi consiglio sicuramente una visita culturale sulla Mole Antonelliana aperto tutti i giorni tranne il lunedì. È nel centro della città ed è una delle immagini simbolo di Torino, con all’interno il museo del Cinema.

Potete visitare anche il Museo Egizio che è uno dei più importanti al mondo sempre a pochi passi dal centro, anche questo chiuso il lunedì. Ultima visita in centro magari di sera dopo il Salone è il tour di Torino Sotterranea, il venerdì sera alle 20:30: torrette gallerie, cuniculi e segrete da visitare, in un percorso di circa 3 ore molto suggestivo e particolare, che poche altre città offrono.

Vista della città con Mole Antonelliana
Vista della città con Mole Antonelliana

Per maggiori informazioni su percorsi in città potete consultare il sito di Turismo Torino sempre molto aggiornato e dettagliato nelle informazioni.

Ma se volete fare un percorso enogastronomico e mangereccio… allora dovete aspettare domani con la seconda parte delle informazioni.
Vi consiglierò percorsi extra Salone del Gusto per gustare al meglio la città!

di Francesca Gonzales