Santo Stefano light con stelline di polenta in crema

 

Il giorno di Santo Stefano, almeno a casa mia, si ricicla qualche avanzo e la voglia di cucinare è sotto zero; la giornata è all’insegna del “mangiar leggero”, evitiamo quindi gli avanzi di lasagna, ma preferiamo un po’ di verdure e al posto di pane o pasta potremmo utilizzare della polenta avanzata dal pranzo di Natale.
La polenta, se mangiata in piccole quantità e senza l’aggiunta di formaggio o altri grassi, è un alimento che riempie e non appesantisce.

080_crema e stelline di polenta_02
Crema di verdure e stelle di polenta taragna

Tempo di preparazione:

5 minuti

Tempo di cottura:

15 minuti

Dosi per:

2 persona

Occorrente:

minipimer, 1 pentola, 1 pentolino, stampino a forma di stella

Ingredienti:

250 gr sedano rapa
1 carota
50 gr di cavolfiore
2 cucchiai di olio evo
polenta taragna avanzata q.b.
pepe q.b.
1 cucchiaino di capperi sotto sale

Procedimento:

Prendiamo delle verdure di stagione e facciamole bollire in pochissima acqua con un pizzico di sale per non disperdere le vitamine e i sali minerali, io ho scelto un mix tra cavolfiore, sedano rapa e carota.
Ho aspettato che l’acqua iniziasse a bollire e ho tuffato sedano rapa e carota tagliati a piccoli pezzetti, dopo 5 minuti aggiungete anche il cavolfiore e fate cuocere per altri 10 minuti.

Nel frattempo prendere la polenta avanzata e con l’utilizzo di uno stampino per biscotti ricavate tre stelline a persona.
Potete scaldare le stelle di polenta in un pentolino antiaderente leggermente unto di olio evo oppure gratinarle in forno.

Una volta cotte le verdure, non resta che frullarle bene con il minipimer, per salare utilizzate dei capperi sotto sale che danno sapore, un filo di olio evo a crudo nel piatto e per ultime le stelline di polenta che rendono completo il piatto.

Buone feste a tutti!

080_crema e stelline di polenta_01
Crema di verdure e stelle di polenta taragna

di lakritchen