Sofficini fatti in casa? Ecco come prepararli

Confessate…chi pur non comprando mai nulla di preparato non ha provato almeno una volta i sofficini? Oggi parliamo di sofficini fatti in casa, una ricetta semplice e sfiziosa, perfetta per quando si ha voglia di qualcosa di facile e stuzzicante. La loro versione più classica è con prosciutto e besciamella ma le varianti possono essere davvero tantissime: con i funghi, con gli spinaci, con la mozzarella e pomodoro o come più vi piace. Si possono friggere ma si possono anche cuocere in forno a 180° e prepararli non è affatto cosi difficile: le dosi dell’impasto sono sempre molto differenti.

Meno farina mettiamo più l’impasto risulta morbido e difficile da lavorare, per questo a volte si rischia di aggiungere troppa farina durante la loro preparazione o di non stenderli a sufficienza e alla fine il risultato non è quello atteso.

sofficini-fatti-in-casa-ricetta-1-contemporaneo-food
L’impasto dei sofficini fatti in casa

Vi propongo una ricetta secondo me equilibrata e senza troppe insidie nascoste: i sofficini, una volta cotti saranno compatti e l’interno squisitamente filante e caldo. Per quanto riguarda le dimensioni…come preferite voi.

Io li ho preparati sia piccoli che grandi… dipende dall’uso che ne volete fare: potete quindi procedere sia con un coppa pasta sia a mano, facendo dei tondi più regolari possibile e della dimensione preferita. Parlando del ripieno personalmente ho trovato la mia formula perfetta e veloce: stracchino e passata di pomodoro a pezzetti.

Uso lo stracchino perché mi garantisce un ripieno filante e leggero senza dover per forza di cose preparare la besciamella: è più godurioso della mozzarella ed è anche un’ottima base per altri tipi di ripieno con verdure e carne.

Consigli, segreti e attenzioni da prestare

Il mio consiglio è quello di stendere la pasta molto sottile e chiudere i bordi molto bene anche con l’aiuto dei lembi di una forchetta. L’attenzione che si deve avere è quella di non sbagliarsi e fare riposare per i primi 30 minuti l’impasto fuori da frigo e per gli altri 30 i sofficini in frigorifero. Il segreto è quello di aggiungere poco pepe nero macinato nell’impasto.
Vi lascio quindi alla preparazione dei sofficini fatti in casa e come al solito vi auguro “che la creatività sia con voi“.

sofficini-fatti-in-casa-ricetta-2-contemporaneo-food
I sofficini prima di essere cotti

Tempi di preparazione:

20 minuti + 1 ora di riposo

Tempi di cottura:

10 minuti

Dosi per:

2 persone

Cosa ti occorre:

padella antiaderente

Ingredienti:

PER L’IMPASTO:

200 gr farina 00
200 ml latte intero
20 gr burro
n.2 uovo
n.1 cucchiaino abbondante di sale
n.1 macinata di pepe nero

PER IL RIPIENO:

250 gr stracchino
q.b. passata di pomodoro a pezzetti
q.b. sale e pepe nero
q.b. pane grattugiato
q.b. olio per frittura

Procedimento:

sofficini-fatti-in-casa-ricetta-3-contemporaneo-food
Sofficini fatti in casa

Per prima cosa mettere a bollire il latte con il burro, il sale e poco pepe nero: appena si raggiunge il bollore unire la farina e mescolare bene in modo da ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Cuocere due minuti e trasferire l’impasto su un piano di lavoro per lavorarlo ancora qualche minuto con le mani. Avvolgere la pasta nella pellicola e farla riposare a temperatura ambiente circa 30 minuti. Nel frattempo preparare il ripieno: io ho utilizzato lo stracchino e salsa di pomodoro a pezzetti quindi ho dovuto solo condire la salsa di pomodoro con sale e pepe.

Passato il tempo stendere la pasta ad uno spessore di 3 mm infarinando leggermente il piano di lavoro: con un coppa pasta o a mano, formare dei tondi della dimensione desiderata e farcirli al centro con un pezzetto di stracchino e due cucchiaini di pomodoro. Chiudere i sofficini cercando di eliminare l’aria, sigillare bene i bordi sia con le dita che con i lembi di una forchetta: coprire e lasciare riposare per altri 30 minuti in frigorifero.
Passato il tempo scaldare l’olio per la frittura e passare i sofficini prima nell’uovo sbattuto e poi nel pane grattugiato. Friggere sino ad ottenere una crosticina croccante e dorata e servire subito.

 

 

di Cristina Saglietti