Spaghetti ca muddica: la versione estiva

Gli spaghetti ca muddica in Sicilia sono una vera istituzione! È proprio da questo territorio caldo e ricco di bellezze non solo gastronomiche che ho preso ispirazione per questo primo estivo perfetto per la bella stagione perché sa di mare e sa di buono.

Ho assaggiato una versione simile in un noto ristorante di Torino, e ho voluto ricrearlo a modo mio, con quel tocco di sapore che arriva direttamente dal nostro orto: i fiori di zucchina, colti al mattino quando si aprono e si mostrano in tutto il loro splendore.

È una pasta semplice ma molto gustosa che io sono sicura vi conquisterà con il suo sapore genuino e la velocità con cui si può preparare.
Insomma: minimo sforzo, massima resa!!

Tempo di preparazione:

Tempo di cottura:

10 minuti

Che cosa ti occorre:

un tagliere, un coltello, una padella antiaderente, un grattugia, un mestolo.

Dosi:

per 4 persone

Ingredienti:

300 gr di spaghetti
8 acciughe sott’olio
60 gr di burro
50 gr di pane grattugiato oppure grissini polverizzati
7/8 fiori di zucchina
Acqua
Sale

Mettere a bollire l’acqua con il sale per cuocere la pasta appena raggiunto il bollore.

In una padella antiaderente mettere a sciogliere il burro, una volta fuso aggiungete le acciughe.

Con un cucchiaio di legno premere leggermente le acciughe per farle sciogliere nel burro e aggiungere la mollica del pane grattugiata oppure i grissini polverizzati e fargli prendere colore.

Lavare i fiori sotto l’acqua poi togliere i pistilli gialli posti al centro che sono la parte non commestibile a questo punto tagliare finemente.
Aggiungere i fiori nella padella e far saltare per un minuto circa.

Scolare la pasta ma tenere un mestolo di acqua di cottura da parte, da aggiungere nel caso la pasta sia troppo asciutta o venga lasciata troppo tempo a riposare prima di essere servita..
In ogni caso mescolare la pasta al sugo di burro, alici, pane e fiori di zucca e servire immediatamente.

di Valentina Barone