Tanti modi per riciclare le uova di cioccolato di Pasqua

Pasqua si avvicina e in moltissime case ci sarà un’invasione che all’inizio ci farà molto piacere, ma che alla lunga ci farà sorgere spontanea, come sempre, la stessa domanda: e adesso cosa ci faccio con tutto il cioccolato delle miriadi di uova che sono state regalate alla nostra famiglia? Tutti fanno a gara per regalare un uovo di Pasqua ai vostri figli o a voi, se siete tra i fortunati a riceverlo ancora da grandi. Ma dopo l’entusiasmo dei primi giorni, ben presto cominciamo a stancarci di tutto quel cioccolato. Per fortuna possiamo riciclarlo!

Riciclare le uova di Pasqua al cioccolato non è impossibile e possiamo riciclare ogni tipo di cioccolato: fondente, al latte, bianco, con nocciole… Possiamo anche solo semplicemente scioglierlo al microonde o a bagno maria, aggiungendolo alle nostre torte. Ad esempio alla torta paradiso o al pan di Spagna che prepariamo per la prima colazione.

Con il cioccolato delle uova a pezzetti possiamo impreziosire la nostra colazione, semplicemente aggiungendolo allo yogurt bianco al quale avremo unito anche i cereali che utilizziamo di solito al mattino. Oppure possiamo creare delle barrette al riso soffiato, semplicemente mescolando il cioccolato fuso con il riso soffiato, facendo raffreddare per bene il tutto in frigo.

Possiamo anche creare dei gustosi cupcake o usare il cioccolato fuso semplicemente per decorare i nostri dolcetti o anche solo per accompagnare degli spiedini di frutta: le uova di cioccolato fuse possono diventare la perfetta “fonduta” dolce per le fragole, da gustare in compagnia o in coppia!

Non abbiamo che l’imbarazzo della scelta: se non vogliamo sciogliere il cioccolato delle uova, possiamo anche usarlo come scaglie o gocce per i nostri biscotti o per il ciambellone della prima colazione!

Insomma, non allarmatevi se sarete invasi da uova di cioccolato: c’è sempre un modo per utilizzare questo prezioso ingrediente, no?

di Redazione