Troppa liquirizia fa male alla salute

Che buona la liquirizia, ma fate attenzione a non esagerare con la quantità, soprattutto se avete già spento le 40 candeline. L’FDA, infatti, ricorda che un’overdose di liquirizia negli over 40 può essere potenzialmente pericolosa, perché mette a dura prova la salute del nostro cuore: lo sapete che troppa liquirizia può portare a soffrire di aritmie cardiache anche molto gravi? Ma qual è la dose con cui siamo a rischio di finire in ospedale? Per fortuna l’organizzazione in uno dei suoi warning ci dà informazioni utili.

Secondo l’FDA una quantità di 57 grammi di liquirizia al giorno per due settimane potrebbe richiedere un ricovero in ospedale per problemi seri al cuore. Ma come mai questo ingrediente naturale può essere così pericoloso per la nostra salute? E’ tutta colpa di un composto contenuto al suo interno.

La glicirrizina si trova nella radice e abbassa i livelli di potassio nel sangue. In alcune persone questo fattore può causare ritmi cardiaci anormali, ma anche pressione alta, insufficienza cardiaca, letargia. Insomma, tutta una serie di condizioni potenzialmente gravi che richiedono un intervento immediato dei medici.

Linda Katz, esperta dell’Fda, spiega: “Lo scorso anno l’agenzia ha ricevuto un report su un appassionato di liquirizia che ha avuto problemi medici dopo l’assunzione. E diverse riviste scientifiche hanno legato questo alimento a problemi di salute sopra i 40 anni, soprattutto in chi ha già precedenti di problemi al cuore o pressione alta. I livelli di potassio comunque tornano normali in breve tempo quando si termina l’assunzione“.

Attenzione, dunque, alla liquirizia che assumete: di solito ricorrono a questa radice anche coloro che cercano di smettere di fumare, ma fate attenzione.

Controllate sempre l’etichetta dei prodotti: in alcuni viene tolta questa sostanza, mentre in altri in realtà c’è olio di anice, dallo stesso sapore, ma meno “pericoloso”.

di Redazione