Bambole bambine: American Girls

Chi è la bambina e chi la bambola? La domanda inquietante è stimolata dall’altrettanto inquietante reportage artistico “American Girls”, realizzato negli Stati Uniti dalla fotografa di origini polacche Ilona Szwarc.

Ma prima di arrivare a conclusioni affrettate contestualizziamo il progetto: le bambole della linea American Girl esistono dagli anni Ottanta e negli USA hanno un grande successo tra le bambine. È una serie di bambole con il corpo e le fattezze di quella che potrebbe essere una bimba dai nove agli undici anni. In questo senso sono state concepite come “anti-Barbie”, doll educative che dovrebbero incarnare i valori culturali contemporanei contro la superficialità della bambola bionda e super fashion.

Ma non finisce qui: le bambole American Girl possono essere personalizzate per apparire esattamente come le loro piccole proprietarie. Tutto ciò offre a queste un’illusione di individualità, importante nel periodo della crescita, quando vanno alla scoperta della propria identità.

Così, nelle fotografie di Ilona Szwarc bambine da un angolo all’altro degli States compaiono con i loro giocattoli in mano: bimbe in carne e ossa insieme al proprio avatar in miniatura. Eppure il gioco degli specchi lascia un vuoto strano, che si riflette nella lente della macchina fotografica.

di Alessia Fabbri