martedì, 21 ottobre 10:43
Seguici su

Basic House, una casa portatile, anzi molto di più: tascabile

Basic House, una casa portatile, anzi molto di più: tascabile

Per gli amanti del minimalismo, una soluzione abitativa temporanea i cui materiali termoriflettenti mantengono stabile la temperatura all'interno

di Alessia Fabbri

Basic House di Martín Azúa
Basic House di Martín Azúa

Una casa tascabile? Quasi. La Basic House, nata dall’ingegno del designer catalano Martín Azúa – già noto per le sue costruzioni minimaliste ed ecologiche – è una soluzione abitativa temporanea e portatile: non avrà i comfort di una vera e propria abitazione (e forse nemmeno quelli di una buona tenda), ma un vantaggio bello grosso questo pallone ultraleggero ce l’ha, dato che, udite udite, si può infilare tranquillamente in tasca.

Basic House la casa tascabile
Basic House la casa tascabile

Basic House la casa portatile
Basic House la casa portatile

Capanna, rifugio, riparo temporaneo, da usare in città o in natura, il tessuto della Basic House è un poliestere metallizzato che, una volta spiegato si gonfia istantaneamente con il calore umano o solare. Ma le meraviglie di questa piccola, geniale, invenzione non finiscono qui: una volta dentro, il materiale riflette il calore umano mantenendo costante il livello della temperatura, mentre rovesciato rifletterà i raggi del sole, mantenendo gli inquilini al fresco.