Cancelleria da gustare: quaderni e bloc-notes a forma di cibo

Non c’è giorno che, in ufficio, non arrivi la famosa ora X a partire dalla quale tutti i pensieri sono rivolti a pregustare il fatidico momento in cui metteremo sotto i denti qualcosa di appetitoso, magari leggero, magari veloce, ma sempre delizioso nel suo distrarci momentaneamente dalle preoccupazioni lavorative. Sarà questo inevitabile meccanismo che accomuna tanta parte della specie umana ad aver stimolato la creatività di diversi designer in giro per il mondo – come Pawel Piotrowski con il suo Sandwich Book, ve lo ricordate? – che proprio al cibo si sono ispirati per creare gustosissimi oggetti di… cancelleria.

Prendiamo per esempio i “Sushi Memo Blocks” di D-Bros: disponibili nei gusti di tonno, uova, salmone e salmone grasso, sono dei piccoli taccuini che non potranno che far sorridere voi e chi vi sta attorno. Salvo causare forse un appetito non sempre saziabile in pausa pranzo.

Gli stessi designer sono gli autori di “Kudamemo Fruit Notepad“, un simpatico taccuino a forma (tridimensionale) di frutta, disponibile in versione “mela” e “pera”, che sembra capace di trasformare il senso di quel che si dice “mangiarsi le parole”.

Per chi predilige un menù leggero, il coreano Boyen Oh si è inventato “Salad Memos”, un kit di foglietti per appunti a forma di ingredienti della più classica delle insalate miste: pomodoro, foglie di lattuga, fette di formaggio.

E se amate la carta tanto quanto il pane non potrete che adorare i “bRead“, quaderni quadrati di 296 pagine di Daycraft a forma di fette di pan carrè appena sfornato nei gusti bianco, integrale e cereali. Belli da far venire l’acquolina in bocca!

E… fortuna che ci vengono incontro tanti piccoli oggetti per aggiungere un tocco di ironia e colore ai luoghi di lavoro e alleggerirci le giornate: buon lunedì!

di Alessia Fabbri