REgeneration: chiocciole sulle guglie

REgeneration di Cracking Art Group
REgeneration di Cracking Art Group

Ma che ci fanno 50 chiocciole azzurre sul tetto del Duomo di Milano?! Tranquille, non è un’invasione di extraterrestri, bensì l’ultima installazione a cura del collettivo Cracking Art Group (al secolo Renzo Nucara, Marco Veronese, Alex Angi, Carlo Rizzetti, Kicco, William Sweetlowe) e la prima opera d’arte a varcare le soglie della terrazza della cattedrale.

Già negli ultimi anni la Veneranda Fabbrica del Duomo – lo storico ente preposto alla conservazione e valorizzazione della Cattedrale, istituito nel 1387 da Gian Galeazzo Visconti – si è distinta per una serie di attività ed eventi culturali cha vanno sotto il nome di VivilDuomo (qui il programma fino a dicembre 2012), che, se hanno avuto l’obiettivo di sostenere finanziariamente i Grandi Restauri della Cattedrale, hanno anche contribuito a riportare il Duomo al centro della vita culturale di Milano.

REgeneration, questo il nome dell’operazione, nasce proprio in collaborazione con la Fabbrica del Duomo e con la cooperativa Opera d’Arte con l’obiettivo di raccogliere fondi a favore del restauro della Cattedrale e in particolare della Guglia Maggiore, sede della celebre “Madunina”.

Il progetto REgeneration prevede il posizionamento sul terrazzo superiore del Duomo di cinquanta sculture “Chiocciole” in plastica rigenerata e certificata dal marchio ecologico “Plastica Seconda Vita” dell’Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo IPPR. Le sculture misurano 120 cm di lunghezza, 55 cm di larghezza e 87 cm di altezza e hanno un peso di 13 kg ciascuna. Il colore scelto per la realizzazione delle sculture è l’azzurro, e non è un caso: nella tradizione iconografica è il colore del velo della Madonna, simbolo di Grazia Divina, in più è un riferimento all’acqua del Battesimo, al quale il Cattolicesimo lega la rigenerazione.

Altri 100 esemplari in formato ridotto saranno invece venduti all’asta (a partire da 1.000 euro) la sera dell’8 ottobre presso la Galleria Glauco Cavaciuti Arte per contribuire al medesimo scopo. Saranno ospiti della serata il maestro chef Gualtiero Marchesi, che allestirà una cena per la raccolta fondi, e il prof. Philippe Daverio, che si offrirà come guida d’eccezione alla scoperta dei segreti della cattedrale meneghina.

di Alessia Fabbri