Contro la mattanza degli squali, la collezione Sea Life di La Hormiga

È solo di pochi giorni fa la notizia di uno squalo avvistato da surfisti e pescatori al largo delle coste tarantine. Per ora si è messo in salvo, e speriamo per il suo bene che resti al largo. La mattanza degli squali infatti è un fenomeno assai diffuso: si calcola che circa 270,000 esemplari vengano uccisi ogni giorno, soprattutto in Colombia e nel Mar Rosso, ma anche nel Mediterraneo, nonostante i divieti. Una vera strage di cui non si ha notizia per la convinzione comune che lo squalo, in quanto pericoloso, sia da eliminare, mentre in un ecosistema bilanciato invece ogni animale è utile e indispensabile. Ecco perché i designer di La Hormiga hanno deciso di denunciare questo abuso cercando di rendersi utili: con la collezione Sea Life (primavera / estate 2012) vogliono denunciare il fenomeno, versando altresì una parte dei ricavi alla fondazione Shark Savers, che si batte per evitare questa crudele ed inutile mattanza.

La Hormiga è un gruppo di disegnatori e creativi che lavorano insieme da 15 anni a Milano, le cui linee di bigiotteria di qualità sono prima di tutto la risposta alla propria esigenza di creare dei prodotti particolari, al tempo stesso esclusivi e innovativi. Con il progetto Sea Life il brand unisce il suo spirito ironico e colorato a un impegno serio per la promozione di una consapevolezza del fenomeno della mattanza degli squali. La collezione rivisita così in chiave spiritosa e originale il mondo marino e i suoi abitanti:
 pesciolini, polipetti e coralli diventano protagonisti di bracciali, collane e orecchini, ma il vero eroe è lo squalo, qui interpretato in modo buffo e divertente, molto diverso dall’iconografia cui siamo abituati che normalmente lo rappresenta in modo “poco simpatico”.

Tutti i bijoux sono pezzi unici e singolari di alto artigianato: se a prima vista se ne può apprezzare l’eleganza, l’armonia delle linee e colori sapientemente accostati che conferiscono a questi gioielli elaborati a mano un’inaspettata portabilità, un esame più ravvicinato mostra una grande cura dei particolari, che permettono anche ai pezzi di più piccole dimensioni di distinguersi grazie alla ricchezza e alla varietà dei materiali e agli accostamenti armoniosi o arditi ma mai banali.

Un’originalità elegante per stupire senza ostentazioni.

di Alessia Fabbri