Come decorare le finestre di casa

Non solo ad Halloween o a Natale, le finestre sono sempre e comunque una tela bianca (trasparente) pronta per essere animata con decorazioni che comunicano stati d’animo e stagioni.

Come decorare i vetri delle finestre? Ecco idee e tecniche creative per un risultato veramente interessante.

Decorare i vetri con pellicole adesive e stickers

 

La pellicola adesiva decorativa è un modo innovativo e semplicissimo per decorare i vetri di una finestra, di una porta di casa o le vetrine di un negozio. Gli adesivi per vetri sono utili soprattutto se non si vuol togliere luce, consentendo comunque anche una certa privacy.

E’ una soluzione fai da te, economica, applicabile su qualunque superficie di vetro e sostituibile ogni qual volta si è stanchi della decorazione in questione. Paesaggi, mosaici, innesti di vegetazione, vasi con fiori, scritte, geometrie ed illustrazioni, sono tantissimi i design presenti in commercio, ed ovviamente, tutto è personalizzabile.

Prima di applicare la pellicola scelta bisogna pulire e asciugare il vetro con acqua saponata e successivamente applicare l’adesivo sulla superficie leggermente umida, che favorirà l’aderenza della decorazione. Con una spatolina di plastica, poi, si elimineranno le inevitabili bolle d’aria formate durante l’applicazione.

Decorare con la pittura su vetro

La pittura su vetro è una tecnica più complessa, arte se fatta a certi livelli, è storia dell’arte.

E’ molto divertente cimentarsi a dipingere una finestra, una porta o una vetrina ed è spesso utile nel caso si voglia mascherare l’aldilà del vetro non troppo attraente.

Dunque, cosa occorre? Colori per vetro, tubetto di piombo, acquaragia e pennelli. Prima di incominciare con la decorazione, è necessario preparare superfici, pulendo il vetro con uno straccio e un po’ d’alcool. Dopo aver disegnato una bozza del disegno su carta, la si riproporrà più bella sul vetro. Si appoggia il disegno sul retro del vetro e si ferma con del nastro adesivo di carta. Con il tubetto di piombo si disegna il contorno e una volta asciutto, si procede dipingendo le parti interne con i colori specifici. La mano molto ferma è d’obbligo. Per eliminare gocce o sbavature si può utilizzare un batuffolo imbevuto d’alcool.

Per chi è più grafico che artista, o per chi ama l’essenziale pulizia di pochi segni o parole, può indirizzarsi sull’utilizzo di pennarelli per il vetro come il mitico Uniposca, che “da sempre scrive su tutto“.

Come decorare una finestra con accessori botanici e non

Un principio decorativo molto meno invasivo è sicuramente l’addobbo e l’allestimento di una finestra nel suo complesso. Dunque arredare con tende, ghirlande, piante appese o appoggiate sul davanzale e fiori di stagione che invitano la primavera ad arrivare, presto, passando per idee pasquali, come conigli e uova alla finestra.

di Mirella Ippolito