Come decorare le porte di casa

 

Oliver Marc, architetto francese che si occupa anche di psicoanalisi, sostiene che “l’architettura era forse la prima delle espressioni artistiche dell’uomo e la casa era la più perfetta espressione del sé”.
Quadri, sculture, pittura decorativa, pittura ornamentale di mobili e infissi, permettono di intervenire sullo spazio abitativo, modificandolo a seconda della propria personalità.
L’impiego di porte o pannelli divisori dipinti, in tutta l’arte classica fino al 1900, costituisce una valida conferma nei lavori di intagli, modanature, ori e decori figurativi. Con l’industrializzazione, poi, le porte si sono spesso intristite e banalizzate.
Dunque, a volte le porte non si amano, se non sono di fatturato artigianale o di design. Perché sono brutte, o anonime, o sono troppe o perché si vogliono nascondere le stanze che aprono.

Come trasformarle allora in oggetti decorativi?

FABLES Pannello di rivestimento per porte blindate
FABLES. Pannello di rivestimento per porte blindate

Gli adesivi per porte permettono  di dare nuova vitalità agli ambienti, sono progettati e realizzati per essere applicati facilmente. La pellicola protettiva opaca, oltre a facilitarne l’applicazione, consente di poterli pulire senza nessun problema, questa particolarità li rende ottimali anche sui pannelli interni per porte blindate.
Resistenti alla luce e al tempo, non sbiadiscono e sono resistenti ai graffi e agli urti. La varietà di immagini, fotografie e illustrazioni proposte, è ovviamente enorme.

www.quadriperarredare.it
Quadri per arredare

Se si sceglie di decorare le porte con la pittura, la prima operazione da fare è quella di eliminare la vernice preesistente, utilizzando la carta vetrata di grana grossa e poi quella di grana fine. Successivamente, dopo aver eliminato tutti i residui e la polvere, si prepareranno i colori e si dipingerà con il pennello o con il rullo.

Porte dipinte
Porte dipinte

Il decoupage  è una tecnica decorativa che permette di ottenere eleganti risultati.

Per facilitare il lavoro è essenziale scardinare la porta e posizionarla in senso orizzontale, possibilmente su di un cavalletto, in modo da essere agevolati nella decorazione. Un primo passo consiste nello sverniciare la porta con opportuni liquidi, reperibili nei comuni colorifici oppure utilizzare un cannello per saldare. Eliminato tutto il vecchio colore si procede con la fase della levigatura, da effettuare con un pezzo di carta abrasiva. Si passa lo stucco e poi la nuova verniciatura. La cementite, da applicare con pennello, consente di riportarla all’antico splendore. Successivamente si carteggia e si inizia a realizzare le decorazioni. E’ un lavoro che va fatto a regola d’arte. Si chiude l’operazione con una mano di flatting e la porta è pronta.

Con grande soddisfazione!

Porte decorate con il decoupage
Porte decorate con il decoupage

Foto: quadriperarredare.it

di Mirella Ippolito