Come fare le pulizie di primavera senza impazzire

Quando arriva la primavera, oltre al cambio di stagione, abbiamo un’altra incombenza da fare in casa, una “tradizione” che si tramanda di generazione in generazione che ci porterà via un sacco di tempo prezioso. Di cosa stiamo parlando? Ma, ovviamente, delle pulizie di primavera! Proprio come noi abbiamo voglia di rinascere dopo il lungo e il freddo inverno, anche la nostra casa deve tornare a risplendere. A ogni cambio di stagione serve una pulizia fatta più a fondo, per far risplendere nuovamente ogni ambiente della casa. Per non impazzire e non perdere troppo tempo, ecco alcuni trucchi da seguire per fare le pulizie di casa.

E' ora delle pulizie di primavera!

Innanzitutto, organizzatevi. Prendete un quaderno e una penna e fate un elenco di tutte le cose che dovrete fare, dando a ognuno un ordine di priorità, così da sapere cosa fare prima e cosa può invece aspettare. Chiedete anche aiuto: al partner, ai figli, a un’amica alla quale poi ricambierete il favore. Perché fare le pulizie di casa in compagnia non solo ci permette di fare prima e risparmiare tempo, ma è anche più divertente, perchè tra una chiacchiera e l’altra il tempo passa più piacevolmente, no?

A questo punto, armatevi di tutto l’occorrente per pulire: aspirapolvere, stracci per pulire ogni superficie, prodotti di pulizia per la casa, ma anche prodotti naturali come aceto e bicarbonato di sodio che possono aiutare ad avere una casa pulita in modo green. Non devono mancare secchi, scope, spugne, spray e tutto quello di cui avete bisogno. Ah, non dimenticatevi la radio accesa a tutto volume: così potrete pulire muovendovi a ritmo di musica, divertendovi e bruciando un po’ di calorie.

Procedete stanza per stanza: potete decidere di dedicare mezza giornata a ogni ambiente della casa, così da non fare confusione. Prima di tutto mettete a lavare in lavatrice tende, copridivani, piumoni, lenzuola, tappeti, così mentre l’elettrodomestico lavora, noi possiamo pulire vetri, pavimenti, mensole, librerie, mobili. I pavimenti saranno il nostro ultimo pensiero, ovviamente: tenete aperte le finestre, così non solo cambierete aria, ma le piastrelle si asciugheranno prima.

La cucina e il bagno sono le due zone della casa che hanno maggiormente bisogno di una pulizia a fondo: dedicate a questi due ambienti un po’ più di tempo, facendo attenzione alle macchie di unto e di grasso, nella prima, e alla muffa, nella seconda stanza. In ogni ambiente, cercate il più possibile di spostare mobili e arredi, per pulire a fondo con aspirapolvere e straccio. E non dimenticatevi di pulire dentro gli armadi: lo sappiamo che non si vede la polvere lì dentro, ma voi sapete che c’è!

Non dimenticatevi le zone all’aperto della vostra casa: balconi, terrazzi, davanzali, piccoli spazi di giardino. Anche loro hanno bisogno di ritornare a splendere, soprattutto se considerate che sarà molto il tempo che trascorrerete all’aria aperta. Recuperate i mobili da esterni, puliteli per bene e sistemateli con cura. Ovviamente, dovrete farlo in un giorno di sole!

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Casa