Come realizzare un giardino a prova di cane

 

Spesso chi ha un cane rinuncia a un giardino bello e curato perché teme che il suo amico a quattro zampe lo distrugga scavando delle belle buche in mezzo al prato, mordendo le piante e rotolandosi in mezzo alle aiuole, incurante delle nostre delicatissime violette che dopo tante cure stavano finalmente sbocciando!

dog-1310545_1280
Una peste in giardino!

Uno spazio esterno aperto è però potenzialmente perfetto per chi ha un animale domestico, è l’ideale per farlo giocare e per passare insieme dei bei momenti di relax. Per far questo non dobbiamo rinunciare alla bellezza del giardino, solo progettiamolo tenendo conto del carattere e delle esigenze del nostro cagnolone, per cercare di limitare il più possibile i danni, ma non la sua felicità!

Prima di tutto dobbiamo considerare le abitudini del cane, sia caratteriali sia quelle proprie della razza, perché sarà proprio da queste che dovremo partire per una progettazione mirata ed efficace.

Gli scavatori

Molti cani di razza Terrier, ma non solo, amano scavare. La mia cagnolona andrebbe avanti per ore e se non sto attenta in dieci minuti ha scavato una galleria più lunga di quella del Gran Sasso. In questi casi casi che fare? Rinunciamo al prato? Certo che no! Possiamo invece prevedere una zona recintata con della sabbia, proprio come quella per i bimbi nei parchi gioco. In questo spazio solo suo, il cane potrà dare libero sfogo all’energia senza distruggere le aiuole. Portiamo all’interno dell’area tutti i suoi giochi e nascondiamone alcuni sotto la sabbia. Troverà molto divertente il cercarli e lascerà in pace il nostro prato!

dog-690143_1280
Sabbia per i piccoli scavatori

I nuotatori

Altri cani, come i Labrador o i Terranova, amano particolarmente l’acqua e soffrono molto il caldo in estate. Per questo spesso, in mancanza di una bel laghetto, si sdraiano in mezzo alle piante, distruggendole.

Cerchiamo allora di dedicare un piccolo spazio alla costruzione di una piscinetta o un bio-laghetto. Non occorre che sia molto grande, quel tanto che basta a farlo giocare e tenerlo al fresco. Il vostro amico ve ne sarà molto riconoscente!

acqua
Un tuffo in giardino

Scopri in questo video come costruire da solo un piccolo laghetto in giardino!

 

Gli esploratori

Un’altra caratteristica dei cani è quella di esplorare il proprio territorio in lungo e in largo, spesso addentrandosi dentro i cespugli, incuranti di fiori e piante. Impedirgli questa inclinazione istintiva è impossibile, ma si può limitare il problema progettando dei percorsi chiari, possibilmente rettilinei, che lo conducono ad alcune zone interessanti, ma non delicate, magari destinando al cane un’area tutta per lui.

E i bisognini?

Purtroppo l’ammoniaca contenuta nell’urina del cane brucia il prato, creando dei buchi nelle zolle verdi. Sicuramente consiglio di “lavare” il prato ogni sera con un bel getto d’acqua per evitare che le sostanze acide rimangano troppo a lungo sull’erba, ma in ogni caso la cosa migliore è prevedere un’area dedicata ai bisognini del cane. Con un po’ di addestramento imparerà presto dove andare a fare le sue cosette tranquillo e il vostro prato sarà salvo!

Tanti giochi!

In ogni caso ricordiamo che i cani sono un po’ come dei bambinoni: amano fare attività e giochi all’aria aperta, mentre se si annoiano cominciano sicuramente a scavare o fare qualche altro danno! Per evitarlo distribuiamo sul prato alcuni giochi tutti per lui, come tunnel o passerelle, che lo tengano impegnato e attivo!

jack-russel-puppy-750608_1280
Un gioco per cani

 

di Maddalena Franzosi