Come sono le case giapponesi contemporanee

 

“Avevo infine trovato un Paese sulla terra in cui la semplicità, in quanto ‘naturale’, regna suprema. I pavimenti di queste dimore giapponesi sono tutti costruiti per viverci: per dormirvi, per inginocchiarvisi e mangiare, su soffici stuoie di seta e meditare. Pavimenti sui quali sonare il flauto, o sui quali amare.” Frank Lloyd Wright
L’architettura giapponese, da sempre, è maestra di adattabilità e versatilità.  Si cammina scalzi in ambienti dove si apprezza l’assenza di decorazione e la bellezza della semplicità.

Courtyard House. Prefettura di Shiga

giappone
Kouichi Kimura

Lo studio giapponese Kouichi Kimura firma il progetto di questa casa-patio dall’esterno quasi muto. Protegge la privacy della famiglia e solo alcune aperture interagiscono con l’esterno. Il grande salone minimale apre con grandi vetrate sul patio esterno perimetrato da alte murature che inquadrano il paesaggio. La vista affaccia su un campo di alberi da frutto in primo piano e le montagne all’orizzonte. Gli interni giocano con le sfumature di grigio e la semplicità degli arredi.

Courtyard House. Prefettura di Shiga
Courtyard House. Prefettura di Shiga

 

courtyard-house-form-6-1260x840
Courtyard House. Living

 

courtyard-house-form-7-1260x840
Courtyard House. Kouichi Kimura

SOL. Kanagawa Prefecture

Hitoshi Saruta disegna SOL, la casa che abbraccia la luce e inquadra il paesaggio. Progettata secondo la ripetizione sequenziale, l’insolita disposizione delle grandi finestre quadrate fornisce ai residenti una vista mozzafiato da quasi ogni angolo. Da seduti, in piedi o in cammino domestico, si potrà godere della vista pittoresca in qualsiasi ora del giorno. I panorami più suggestivi sono al tramonto quando il sole illumina il paesaggio lussureggiante delle montagne Oiso.

SOL. Kanagawa Prefecture
SOL. Kanagawa Prefecture

 

SOL. Kanagawa Prefecture
CUBO design architect

 

SOL. Kanagawa Prefecture
Minimalismo giapponese

 

SOL. Kanagawa Prefecture
Le finestre e il paesaggio

House in Hikone. Prefettura di Shiga

Tato Architects ha progettato Casa a Hikone, una casa unifamiliare di una giovane coppia con figli che si trova in una zona residenziale finora poco urbanizzata e molto verde. La sfida è stata quella di cercare una forma corretta che possa adattarsi a qualsiasi tessuto le venga edificato intorno e che possa conservare la memoria dei pascoli. E’ stato scelto il cilindro come forma costruttiva, un ovale bianco con quarantadue finestre.

House in Hikone. Prefettura di Shiga
House in Hikone. Prefettura di Shiga

 

Tato Architects
Tato Architects

 

Un cilindro con quarantadue finestre
Un cilindro con quarantadue finestre

di Mirella Ippolito