Il packaging di design di Cromobox

Nata nel 2001 da un’idea di Roberto Colombo, Cromobox è produttore italiano di packaging d’avanguardia. Attraverso l’uso di alte tecnologie e un’approfondita conoscenza del prodotto (dal 2008 coperto da un brevetto internazionale), l’azienda garantisce al cliente un risultato personalizzato in termini di qualità e quantità, producendo scatole in legno decorate con immagini ad alta risoluzione.

La possibilità di personalizzare il prodotto, così da sentirlo proprio, è uno degli elementi basilari di questo marchio, che permette al pubblico di esercitare anche la propria fantasia e di partecipare alla concreta realizzazione delle scatole di arredo. Tutti i prodotti Cromobox richiedono un numero minimo di produzione pari a 10 pezzi, quantità tutto sommato non troppo elevata.

La combinazione di alta tecnologia, qualità dei materiali e flessibilità, rendono i prodotti Cromobox innovativi e accattivanti e adatti a una clientela aziendale e privata. Il legno delle scatole, trattato nel rispetto dell’ambiente e della salute del cliente, le rende ideali per confezioni da regalo belle e originali, specie dal momento che ogni scatola può essere riutilizzata sia come porta oggetti, sia come componente di arredamento.

E dopo le scatole decorate in legno, Cromobox sta per lanciare le sue nuove scatole in Valchromat, un materiale in fibra di legno, ecologico, colorato in massa all’origine e disponibile in 10 colori diversi. Questo materiale all’avanguardia rende le scatole idrofughe, ignifughe, con un basso contenuto di formaldeide, e quindi adatte anche al pubblico più giovane.

Ma non finisce qui. Seguendo gli stessi modelli delle scatole per arredamento, l’azienda ha messo a punto un design per cucce da cani e gatti, allegre e comode. Come le scatole in legno da arredo, anche le cucce per animali sono pieghevoli e facilmente componibili.

E ancora, oggetti di arredamento come tavolini da caffè, librerie, cassettiere e cantinette portabottiglie sovrapponibili sono pronti a sorprendere tutti gli amanti dell’arredamento alternativo.
Insomma, un’idea componibile in tutti i sensi.

di Alessia Fabbri