DIY: come creare lo slime e il fluido non newtoniano

 

La trasformazione, la metamorfosi è un momento in cui si apprende sempre qualcosa di nuovo ed emozionante. Assumere un’altra forma, un’altra essenza è affascinante.
Credo che i bambini riescano a cogliere maggiormente l’immensa bellezza del cambiamento e della novità ,e dato che siamo sotto le feste, vorrei che anche voi e io per un po’ riscoprissimo la meraviglia e lo stupore innocente di guardare qualcosa di semplice cambiare forma.

Vi propongo due esperimenti che faranno divertire voi e i vostri bambini!

Lo slime

 

Slime con colla trasparente
Slime con colla trasparente

Occorrente:

1/2 appretto (amido liquido per stirare)
1/2 colla trasparente o bianca (si ottengo due effetti differenti)
colori acrilici, tempere, glitter, colori alimentari oppure ombretti in polvere
una terrina e un cucchiaio

Procedimento:

Versate la colla all’interno della ciotola, aggiungete qualche goccia di colore e tutto ciò che desiderate per decorare lo slime e mescolate il composto.

A questo punto aggiungete anche l’appretto (se lo avete acquistato nella versione spray, spruzzate la quantità desiderata in un bicchiere) e mescolate.

Infine, lavorate con le mani la sostanza che avete ottenuto e… rullo di tamburi… lo slime è pronto!

NB. Se avete utilizzato due cucchiai di colla, dovrete impiegare due cucchiai di appretto.

Fluido non newtoniano

“Si definisce fluido non newtoniano (o anche fluido amorfo) un fluido la cui viscosità varia a seconda dello sforzo di taglio che viene applicato”.

Vediamo come preparare questa sostanza incredibile!

Occorrente:

250 ml d’acqua calda
80 g di amido di mais in polvere ( oppure fecola di patate)
colori acrilici
una terrina, un bicchiere e un cucchiaio

Procedimento:

Scaldate l’acqua, senza portarla a ebollizione, in seguito versatela dentro un bicchiere e aggiungete il colore che preferite.

Inserite l’amido di mais in polvere nella terrina e aggiungete l’acqua colorata. A questo punto amalgamate il fluido non-newtoniano e lasciatevi stupire: quando applicherete una forza sul fluido, quest’ultimo avrà una maggiore consistenza, al contrario, se non applicherete alcuna forza, la sostanza avrà un aspetto liquido.

di Simona Rampulla