DIY: non chiamatelo scolapasta

Il ricamo è un’arte e come tale offre un’infinità di mondi creativi. Ecco allora un’idea veramente estrosa e simpatica per trasformare uno scolapasta o un colino in una tela finemente ricamata.

Ricamare scolapasta
Ricamare lo scolapasta

Materiali

  • filo colorato
  • colini e scolapasta
  • ago
  • forbici
  • nastro adesivo
Materiali
Materiali per ricamare lo scolapasta

Prima ancora di iniziare è interessante cercare on line una serie di immagini di ricamo geometrico come fonte di ispirazione. In questo tutorial è stato scelta una semplice forma esagonale.

Il (non) colino verde

Infila il cotone nell’ago e incomincia a creare la geometria dell’esagono facendo entrare e uscire l’ago attraverso la rete del colino.

Fase 1
Fase 1

Quando sarai arrivato a toccare un’estremità del colino, allora taglia il filo e fai un nodo affinché il cucito rimanga bloccato.

Un bel trucchetto utilizzato in questo modello è stato quello di utilizzare tre toni di verde, il verde chiaro, il medio e lo scuro, che determineranno a lavoro concluso, uno speciale effetto ombra. Si può’ giocare infatti a dosare i colori e le sfumature calibrandoli con lo scolapasta che per forma accentuerà ombre e prospettive deformate in prossimità della struttura circolare alla base.

Fase 2
Fase 2

Dunque qui sono stati usati i toni del verde scuro più vicino ai contorni, gradualmente si è passato al verde medio, sino al verde più chiaro nella parte centrale.

Fase 3
Fase 3

Il (non) colino blu

Trama a triangoli
Trama a triangoli

Questo invece è un colino con trame triangolari e per ottenere un effetto ombre accentuato, sono stati utilizzati più’ toni di colore, dal celeste a blu.

Il colino verde - il colino blu
Il colino verde – il colino blu

Il (non) colino vintage

Il vecchio modello di scolapasta è sicuramente una base più semplificata di lavoro. Ricamare questa “tela” d’alluminio è molto veloce ma certamente di confermato impatto scenico. La tecnica comunque, è sempre la stessa. Qui in particolare è stato usato anche il nastro adesivo per fermare il cotone nella parte concava, che poi sarà la faccia non a vista dell’opera.

Il riciclo, il ricamo, l’arredo: (non) colini semplicemente bellissimi.

Il colino vintage
Il colino vintage

Per maggiori informazioni, vai su Designsponge.

Non chiamateci colini
Non chiamateci colini

di Mirella Ippolito