Bigodino

mercoledì, 30 luglio 19:11
Seguici su

Le mostre d’arte dell’estate 2012

Le mostre d’arte dell’estate 2012

Se sei in giro in vacanza o sei rimasta in città, una mostra d’arte è sempre un bel diversivo!

di Alessia Fabbri

Solo a Milano le mostre non si contano. Al Castello Sforzesco continua fino al 25 settembre la mostra in cui sono riunite le opere dell'artista rinascimentale Bartolomeo Suardi, in arte Bramantino. A Milano è infatti conservato un cospicuo nucleo di opere dell'autore bergamasco: dipinti su tavola e su tela, arazzi, disegni, affreschi e l'unica architettura da lui realizzata, la Cappella Trivulzio della Basilica di San Nazaro.

Castello Sforzesco di Milano, Bramantino
Castello Sforzesco di Milano, Bramantino

A Palazzo Reale il rivoluzionario decennio degli anni Settanta è raccontato attraverso dipinti, installazioni e fotografie in una mostra gratuita dal titolo “Addio Anni '70”.

Al PAC (Padiglione di Arte Contemporanea) va in scena una personale gratuita sull’artista israeliano Elad Lassry fino al 16 settembre, stessa data in cui si conculde, allo Spazio Forma, la mostra fotografica "Zingari", il celebre reportage di Josef Koudelka realizzato negli anni Sessanta e considerato uno dei più significativi del Novecento.

PAC di Milano, Zingari di Josef Koudelka
PAC di Milano, Zingari di Josef Koudelka

Sempre a Milano è in Triennale è ospitata la mostra "Fotografie da viaggio in Italia", la cui origine è in una esposizione e in un libro che Luigi Ghirri curò nel 1984. Ora si ripresenta intatta (sotto forma di omaggio all’indimenticabile Ghirri) fino al 26 agosto: 20 fotografi, tra i quali Gabriele Basilico, Mimmo Jodice, Olivo Barbieri, raccontano un territorio bello e dannato. Ingresso gratuito per vedere questi scatti estatici on the road.

Triennale di Milano, Fotografie da viaggio in Italia
Triennale di Milano, Fotografie da viaggio in Italia

A Bergamo il secondo appuntamento di "Contemporary Locus", progetto che prevede tre tappe espositive di arte contemporanea in tre luoghi diversi ed invisibili della città, è con Anna Franceschini e Steve Piccolo. Fino al 9 settembre la loro mostra vede l'apertura della Cannoniera di San Giacomo, dove gli artisti propongono una dimensione di svelamento attraverso percezioni distinte nel visitatore che con passi incerti si addentrerà nello spazio buio e segreto di questo monumento di architettura militare cinquecentesca.

A Castiglioncello (LI) la galleria “La virgola” mette in mostra una trentina di opere che ripercorrono il percorso artistico del graffitaro e pittore livornese David Fedi (Zeb) tra il 1997 e il 2008, anno della sua misteriosa scomparsa.

Galleria “La virgola” di Castiglioncello, David Fedi in arte Zeb
Galleria “La virgola” di Castiglioncello, David Fedi in arte Zeb

A Villa Medici la mostra “Tappeti Volanti”, fino al 21 ottobre, partendo dall’idea concettuale che usare un tappeto non significa calpestarlo, più o meno colpevolmente («Su di un tappeto non si cammina, piuttosto si entra in uno spazio da esso costituito»), ne espone alcuni rarissimi esemplari di differenti tipologie esplicative.

A Roma il Museo Carlo Bilotti fino al 30 settembre dedica una personale all’architetto, pittore e collezionista Nadir Afonso. Promossa dalla Fondazione Nadir Afonso, la mostra presenta l’opera di uno tra i maggiori artisti portoghesi del XX secolo, esponendo anche opere degli amici artisti con i quali ha lavorato. Tra questi Pablo Picasso, Max Ernst, Candido Portinari, Giorgio de Chirico, Max Jacob, Fernand Legér.

Museo Carlo Bilotti di Roma, Nadir Afonso
Museo Carlo Bilotti di Roma, Nadir Afonso

A Tivoli (Roma), nelle splendide sale di Villa d'Este, patrimonio dell’Unesco, la grande mostra “Magnificenze a tavola” racconta l'arte del banchetto nel '500, un primato delle corti italiane sulla scena europea. L'arte, la musica, il teatro, intervenivano appieno nel programma del convito, a cui contribuivano anche i grandi artisti con la loro opera, come Leonardo da Vinci, Tiziano, Giulio Romano e Benvenuto Cellini, che disegnarono splendide suppellettili per la tavola, allestirono meravigliose architetture effimere, o scelsero ceramiche e vasellame realizzato dai più grandi artisti dell’epoca. Fino al 4 novembre.

Villa d'Este di Tivoli, Magnificenze a tavola
Villa d'Este di Tivoli, Magnificenze a tavola

A Lucca fino al 4 novembre presso il Lucca Center of Contemporary Art 53 scatti del fotografao americano David LaChapelle: non scatti casuali o estemporanei, bensì set preparati con un'attenzione maniacale, in cui molto spesso è possibile ritrovare in modo molto evidente l'ironia, i vizi della nostra società, la ricostruzione di opere d'arte famose.

Lucca Center of Contemporary Art, David LaChapelle (Angelina Jolie Lusty Spring)
Lucca Center of Contemporary Art, David LaChapelle (Angelina Jolie Lusty Spring)

A Cordenons, in provincia di Pordenone, va in scena fino al 16 agosto “Outart”, con cui l'arte contemporanea abbandona le sedi che solitamente sono ad essa destinate ed esce fuori, allo scoperto, negli spazi pubblici della piazza principale della città. L’evento, patrocinato dal Comune di Cordenons, vedrà coinvolti ben 17 artisti operanti con il video e l’installazione, che collocheranno i loro lavori in alcuni punti di piazza Vittoria e degli edifici circostanti.

Outart di Cordenons, Silvia Lepore
Outart di Cordenons, Silvia Lepore

A Napoli fino al 30 settembre la Nea Art Gallery presenta "Mirabili Fantasie. Pollock, Mirò, Fontana" sono in mostra opere di Jackson Pollock, Joan Miró e Lucio Fontana per arrivare attraverso la pittura al significato occulto della fantasia, mentre al Palazzo delle Arti fino al 20 settembre la mostra fotografica di Eliana Esposito "Se non ora quando?" racconta il movimento delle donne italiane che hanno manifestato a partire dal 13 Febbraio 2012 in tutte le città italiane e internazionali in difesa della dignità femminile.

Palazzo delle Arti di Napoli, Se non ora quando
Palazzo delle Arti di Napoli, Se non ora quando