Etsy: arriva in Italia il marketplace di creatività più grande del mondo

butchersbroom.etsy.com Foto di Francesco Mosca
butchersbroom.etsy.com Foto di Francesco Mosca

Ne ha fatta di strada Etsy, da quando fu creata nel 2005 dal pittore e carpentiere Rob Kalin: con 800.000 venditori e a 20 milioni di utenti da circa 200 paesi del globo – grazie a costi minimi per la gestione delle vendite online, condizione ideale per i piccoli imprenditori, i designer e gli artisti – oggi questo portale di e-commerce non solo è il principale mercato mondiale dell’handmade e del vintage, ma ha anche rivoluzionato il modo di intendere le microeconomie, riassegnando alla paternità e alla provenienza degli oggetti lo stesso valore che si danno al prezzo e alla convenienza.

verityunmondoaparte.etsy.com
verityunmondoaparte.etsy.com

Come nella migliore delle tradizioni user-generated, alla fine dello scorso anno la comunità italiana dei maker su Etsy ha tradotto la piattaforma, mentre i due mesi appena trascorsi sono stati dedicati alla traduzione delle inserzioni. Non che gli italiani non fossero già fortemente presenti sul mercato “etsyano”, anzi: ancor prima della traduzione del sito, su Etsy era presente una comunità locale molto attiva di venditori e il team italiano su Etsy conta più di 2.300 operosi membri che hanno prosperato sulla piattaforma e nella comunità, organizzando eventi e guadagnandosi l’attenzione di numerose pubblicazioni italiane.

thegardenstuff.etsy.com
thegardenstuff.etsy.com

Quello che cambia è che da oggi Etsy parla la nostra lingua: ci sono ora decine di migliaia di prodotti in italiano e la comunità dei maker è entusiasta di poter finalmente vendere anche localmente i prodotti Made in Italy. Per celebrare questo evento, Etsy organizzerà diversi eventi per la comunità nella settimana del 18 febbraio 2013: non ve li perdete!

onyourhead.etsy.com
onyourhead.etsy.com

Potere agli imprenditori creativi indipendenti, dunque: con Etsy molti creativi hanno imparato che è possibile vivere delle proprie creazioni, che gli sforzi vengono premiati specie se dietro c’è, oltre alla tecnologia, una forte community.

paperthoughts.etsy.com
paperthoughts.etsy.com

di Alessia Fabbri