Bigodino

domenica, 21 settembre 16:05
Seguici su

Don't be afraid of the fire lamp: crea una lampada bottiglia con il fuoco

Don't be afraid of the fire lamp: crea una lampada bottiglia con il fuoco

Un fai-da-te che scotta: taglia il vetro e costrusci una lampada eco-friendly

di Mirella Ippolito

Hai accumulato bottiglie di vetro e non vuoi disfartene?
Oltre alla raccolta differenziata lo slow design si impegna già da tempo nella trasformazione del vetro, realizzando ad esempio, vasi, contenitori, piatti originali e ovviamente le immancabili lampade bottiglia. Ci si domanda sempre come si possa realizzare in DIY degli oggetti in vetro.
Come si taglia il vetro?
Punte di diamante, trapani speciali, seghe horror e altri strani marchingegni?
Non solo. Il vetro si può tagliare con il fuoco!
Vediamo come.

La ricetta della Don't be afraid of the fire lamp

Difficoltà:
Alta
Budget:
Circa 10 euro
Tempo di realizzazione:
30 minuti

Materiali:

materiali
materiali

- Bottiglia in vetro
- Spago o filo di lana
- Acetone
- Lampadina dal bulbo piccolo con filo elettrico
- Ciotola
- Fiammiferi o accendino

Preparazione:

1° fase
1° fase

Per prima cosa lava la bottiglia ed elimina l’etichetta.
Arrotola lo spago intorno alla base della bottiglia compiendo quattro o cinque giri. Taglia lo spago che avanza e annoda i due capi.
Fai scivolare il “bracciale” ottenuto al di fuori della bottiglia ed immergilo nella ciotola.
Riempi il contenitore con l’acetone. Dopo aver lasciato qualche minuto lo spago in ammollo, tiralo fuori e riposizionalo intorno alla bottiglia.
Prepara una vasca di acqua molto fredda, magari il lavello della cucina.

2° fase
2° fase

Bene, adesso si gioca col fuoco.
Armati di coraggio, accendi lo spago con un fiammifero e lascia che la fiamma bruci.
Ruota la lampada lentamente (tenendo il "becco" verso l'alto e la fiamma verso il basso!) in modo tale che il fuoco si disperda su tutto il laccio e lentamente la combustione si arresterà.
Non è pericoloso, bisogna solo assicurarsi di essere lontani da superfici o oggetti infiammabili.

3° fase
3° fase

Quando la fiamma sarà quasi completamente scomparsa, immergi la bottiglia nell’acqua fredda. Tac! Per magia - o meglio, per scienza - la parte inferiore si staccherà perfettamente.

4° fase
4° fase

Rimuovi lo spago bruciacchiato dal fondo di bottiglia.
Puoi tranquillamente toccare i bordi di taglio, saranno perfettamente levigati e quindi non taglienti.
Procedi inserendo all’interno della bottiglia il cavo elettrico munito di cilindro per l’attacco della lampadina.
Scegli il bulbo luminoso che preferisci, ovviamente a basso consumo energetico.
Devi solo decidere se la tua Don't be afraid of the fire lamp è una lampada da tavolo (quindi attaccherai all’altro estremo del cavo una presa) o un lampadario eco. Per queste finiture elettriche potrai rivolgerti al tuo elettricista o ad un qualsiasi negozio di ferramenta, o ancora, ad un prossimo “tecnicissimo” tutorial.
E non ci dimentichiamo del fondo della bottiglia, che può essere utilizzato come posacenere o portacandele!

lampada bottiglia
lampada bottiglia

Les jeux sont faits!