Fuorisalone 2016: 10 tappe da non perdere

 

Contemporaneo del Salone del Mobile che si tiene nei padiglioni di Rho Fiera dal 12 al 17 aprile 2016, il FuoriSalone  è l’insieme di eventi diffusi in una Milano trendy più che mai.
E’ quasi impossibile riuscire a visitare la moltitudine di appuntamenti disseminati negli otto distretti che trasformano la città in un palcoscenico a cielo aperto.
E allora, non c’è modo migliore che vedere il Salone e il Fuori Salone lasciandosi guidare dalla curiosità e dalle suggestioni e andando a zonzo per i quartieri, tenendo presente però almeno dieci tappe imperdibili.

EBAY LAB. DESIGN IT YOURSELF!

eBayLAB
EBAY LAB – DESIGN IT YOURSELF

eBay torna alla Design Week e celebra la magia del fare.
Un frigo che diventa libreria? Una cassettiera antica trasformata in mobile disco-bar? Le sorprese a eBay LAB non finiscono mai.
Nel cuore pulsante del Fuori Salone, presso il SuperStudio Più, in Via Tortona, 27, eBay LAB si sviluppa in un percorso espositivo su due piani che indaga il processo creativo del fare: dall’idea, al progetto, fino all’oggetto realizzato.

EBAY LAB – DESIGN IT YOURSELF! è un invito a rimboccarsi le maniche per realizzare ciò che ancora non esiste, senza limiti alla fantasia. E’ l’ora del bricolage!

 

ECCENTRICO MAARTEN BAAS

large_Maartin-baas-thumb
Maarten Baas

Il visionario Maarten Baas è una delle star del Fuori Salone 2016. Il designer olandese torna a Milano con un’altra delle sue performance provocatorie. Questa volta sbarca in via Savona 33 con “New Newer Newest!”, un allestimento che riflette sul concetto di novità e mostra il processo di produzione di una sedia a partire dalla pressione di uno stampo sul tronco di un albero. Tempo di realizzazione: 200 anni!

ORTO CINETICO

piuarch_orto_cinetico02_salone2016
Brera Design Distric – Orto cinetico

Orto cinetico è un’installazione visitabile allo Studio Piuarch, in via Palermo 5. Dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 18 è possibile apprezzare questo paesaggio botanico dell’artista venezuelano Carlos Cruz-Diez.

Il progetto nasce dalla collaborazione con il paesaggista Cornelius Gavril che, utilizzando fiori ed essenze, disegna lo spazio in modo da restituire al visitatore quelle sensazioni di movimento e dinamismo caratteristiche dell’arte optical.

La peculiare struttura di aiuole e pallet, creata da Piuarch sul tetto dell’edificio che ospita lo Studio, accoglie una disposizione di 4 essenze – due varietà di insalata in colori rosso e verde e due di viola del pensiero nei colori arancione e azzurro – disposte in linee rette che si ripetono continuamente, dove ciascuna essenza definisce una striscia di colore omogeneo.

POETRY. 21 WORDS FOR…

The Land of Giants / Choi+Shine
The Land of Giants / Choi+Shine

Design e poesia.

L’evento POETRY. 21 words for… presso lo spazio Logotel di via Ventura 15 ricorda che nel mondo del design non ci sono solo business e funzionalità, ma anche poesia ed emozione. In mostra una selezione di lavori di 21 designer internazionali che riflettono sull’esperienza emotiva legata al design. Dai grandi totem antropomorfi di Choi+Shine Architects alle sperimentazioni tessili di Ted Wiles, dalla barca pieghevole di Max Frommeld e Arno Mathies, al piccolo laboratorio mobile di Julie Legaut.

Perché “senza poesia non esiste progetto”.

CONSTRUCTED FEAST

Thinking-traditions-Academies-Ventura-Lambrate
Constructed Feast

Il progetto Constructed Feast dello studio creativo di Dubai Tinkah LLC reinterpreta in chiave moderna la tradizione conviviale e la cerimonia del pasto tipica delle popolazioni nomadi, caratterizzata dall’utilizzo di grandi tappeti e di capienti contenitori per facilitare le mangiate in grandi gruppi. Oltre a omaggiare la tradizione, la collezione di prodotti in mostra celebra l’utilizzo di materiali naturali come la sabbia, l’argilla, il peltro e il cuoio.

BAR CROPS AND PROPS

Slow_Hand_Design_2016
Bar Crops and Props

Ecco qui la nuova generazione del design thailandese. Bar Crops and Props è una mostra tematica curata da Eggarat Wongcharit, pioniere dell’industria del design thailandese, che espone i 20 migliori prodotti delle eccellenze dei designer di questo paese. La riflessione verte sull’idea di ciclo del consumo agricolo per la realizzazione di prodotti di design, tutti incentrati sulla coscienza ecologica. In via Ventura 15.

WEARiT ts 217 DI BRIONVEGA

dsc7523-st
WEARiT ts 217 DI BRIONVEGA

Brionvega presenta WEARiT ts 217, un nuovo concetto di speaker Bluetooth, il primo realmente indossabile. Un oggetto che nasce da un’interpretazione dei vecchi modelli Brionvega, icone degli anni 60. Il nuovo oggetto rappresenta, con la sua anima vivace e le sue dimensioni contenute, un magnifico connubio tra forma del prodotto e qualità del suono.

Al Temporary Shoow Room nel Brera Design District in Via Alessandro Volta 21.

RED BULL UPCYCLING

red_bull_upcycling_ied_ph-bernadette_pedote_1_bassa
Red Bull UpCycling

Red Bull UpCycling è il programma sulla reusability promosso da Red Bull per diffondere un messaggio di sostenibilità e rinnovabilità. Il progetto di riciclo creativo ha coinvolto gli studenti di IED Milano, chiamati a ridare vita a due Mini Red Bull e a materiali di visibilità come insegne, banchi bar e frigoriferi, provenienti da locali. Portarulli, mobili d’arredo e rastrelliere per le biciclette sono solo alcuni degli oggetti progettati ed esposti in anteprima all’Hotel show Milano in via Tortona 35.

MILAN DESIGN MARKET

Milan Design Market
Milan Design Market

Milan Design Market è uno spazio dedicato a giovani designer e startup creative che presentano i loro prodotti all’interno di un meraviglioso The Room, il loft dallo stile postindustriale, in via Giulio Romano 8.
L’esposizione offre la possibilità per i visitatori di gustare le prelibatezze in versione street food preparate a qualsiasi ora e partecipare a seminari, workshop, show cooking e altri eventi organizzati durante tutta la settimana. Complementi d’arredo, oggetti dal design innovativo, ma anche gioielli, abbigliamento e accessori handmade.

MOLESKINE

fs14img00002322
MOLESKINE

Chiudiamo con l’immancabile spazio Moleskine in Via Ventura 14,  che quest’anno svela lo Smart Writing Set, un nuovo modo di lavorare, creare e studiare.

Moleskine racconta storie, mappe e grafici tracciati su carta che vengono istantaneamente digitalizzati e condivisi grazie allo Smart Writing Set. E’ possibile sperimentare in prima persona l’evoluzione della scrittura sul Paper Tablet: un tablet di carta di nuova generazione che lavora insieme alla penna intelligente e alla app del set Moleskine per digitalizzare all’istante appunti e schizzi.

Il futuro presente.

 

di Mirella Ippolito