Gli oggetti di design fatti con i materiali più bizzarri del mondo

 

Miele delle api, fiori e spazzatura, sono alcuni dei materiali più bizzarri mai utilizzati prima per la realizzazione degli oggetti di design. Questi ultimi, presentati al centro espositivo Design Miami, sono frutto di sperimentazioni originali. Un gioco di creazioni che dimostrano quanto il design riesce a colpire di più quando non è conforme.

La replica del Buckingham palace è stata fatta con la gelatina alimentare, un esempio del contemporaneo food design. The Shit Museum ha realizzato invece una collezione di mobili che sembrano fatti di terracotta, ma che invece sono composti di “merdacotta”. Uno studio di design Cileno, invece, ha utilizzato la roccia ricavata da un vulcano attivo in Cile, per realizzare la loro serie di sgabelli.

Un designer industriale tedesco ha progettato invece una sedia particolare fatta di materiale composito di calcestruzzo e resina. I designer David Clarke hanno realizzato candelabri eleganti con un materiale riciclato da teiere, cucchiai e zuccheriere. Misha Khan, noto per essere un designer che utilizza materiali non convenzionali, ha creato il suo “The Wild One ChinaCabinet”  usando erba secca, parti di auto, sterco e vetro ripreso dal mare.

Un’altra designer francese, Marlene Huissoud, utilizza per le sue creazioni materiali derivanti dagli insetti come il miele delle api. Marcin Rusak, invece, sfrutta la bellezza della natura per i suoi oggetti, come la lampada realizzata con fiori assembrati in resina nera.  Vediamo questi oggetti di design nella gallery.

 

 

Fonte: edition.cnn.com

di Marianna Feo