I paesaggi artificiali di Edith Meusnier

Un intreccio di fili colorati, leggero e trasparente, cattura e riflette la luce; fluide costruzioni geometriche si increspano e ondeggiano sospese nel vento; un’insolita vegetazione si fa strada nei boschi: è la natura artificiale di Edith Meusnier.

Dal 1996 l’artista francese piega e intreccia fili metallici, nastri di plastica come quelli da regalo e materiali da imballaggio per realizzare strutture effimere, flessibili e colorate, che in un secondo momento inserisce nel fitto dei boschi, sospese tra gli alberi o sull’acqua dei canali, giocando tra rigidità e leggerezza. I materiali sono banali e quotidiani e i gesti semplici e ripetitivi ma le strutture cui danno vita modificano i luoghi con la loro presenza straniante e inaspettata.

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier utilizza la flessibilità del tessuto per accendere il paesaggio naturale del riverbero colorato delle sue reti, sottolineando la relazione ambigua tra l’uomo e l’ambiente, suscitando allo stesso tempo stupore, meraviglia e disorientamento.
Lo studio dell’artista è il proprio giardino e le sue opere sono pensate fin dall’origine per svilupparsi e integrarsi nel paesaggio naturale, lasciando interagire la propria artificialità con la casualità degli elementi naturali.

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Il vento, la luce del sole, l’acqua modificano e amplificano con effetti imprevedibili e poetici le forme e i riflessi colorati delle installazioni. Le maglie delle grandi reti vibrano e oscillano al vento e l’acqua o la neve ne catturano i riflessi colorati ridisegnando il paesaggio tra realtà e illusione, scoperte inattese e incontri surreali.
Che siano gli enormi frutti di una natura immaginaria, diafane ragnatele sospese tra i rami o prismi dai colori vivaci fluttuanti sull’acqua, le opere dell’artista francese reinventano il paesaggio con immaginazione e poesia.

Edith Meusnier
Edith Meusnier
Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier

Edith Meusnier
Edith Meusnier
Edith Meusnier
Edith Meusnier

di Marianna