Ikea: 5 previsioni di come saranno gli arredamenti delle case nel 2020

C’è una buona probabilità che Marcus Engman sia direttamente responsabile di almeno un pezzo di arredamento nelle vostre case. Come capo design per Ikea in Svezia, il lavoro di Engman è di supervisionare la progettazione di nuovi mobili e articoli per la casa, che poi finisce nelle mani di milioni di clienti ogni anno.
Ed è qui che Engman prevede il futuro dei mobili.

Ecco 5 previsioni di come saranno gli arredamenti delle nostre case nel 2020

1- Mobili multi-uso

2- Finita l’era delle case magazzino

Se prima le persone erano abituate a collezionare oggetti e a rinchiuderli in cassetti, adesso la storia di una persona viene esposta in casa, su scaffali e pareti di design, non più cassapanche e cassetti.

3- Lampade che ricaricano oggetti

4- Oggetti personalizzati

Fino ad oggi, in fase di produzione di un prodotto in ceramica Ikea, il 20% veniva scartato per piccoli difetti dovuti ad esempio, alla cottura dei forni. Ma perché scartarli? Quel 20% può rappresentare un pezzo unico e come tale verrà comunque immesso sul mercato.

5- Tessuti strani tutti da toccare

Il futuro prossimo della casa sarà tattile, pieno di tessuti e materiali strani progettati proprio per stimolare il tatto in un periodo in cui siamo abituati agli smartphone e a toccare tutto con le dita.

di Eliana Avolio