Ikea potrebbe aprire negozi nei centri delle città?

Ikea è pronta a una vera e propria rivoluzione: il colosso svedese che vende arredamento a prezzi decisamente low cost finora ha aperto i suoi mega store fuori dalle grandi città, per poter contare su spazi decisamente più ampi, così da mostrare tutto il catalogo del brand. Il problema è che spesso sono un po’ troppo fuori mano e si possono raggiungere solo in automobile, cosa scocciante per chi non vuole prenderla sempre o non guida. Ma niente paura, perché nei progetti di Ikea c’è l’apertura di store nel centro delle nostre città.

Jesper Brodin, nuovo CEO di Ikea, in un’intervista al Financial Times ha fatto intendere che forse il nuovo modello di business dell’azienda punterà proprio sui centri delle grandi città: ovviamente non verranno abbandonati i 355 punti vendita aperti in tutto il mondo in zone periferica della città, facilmente accessibili tramite autostrade e superstrade.

Fondamentalmente stiamo cercando di testare nuove soluzioni per valutare gli effetti che producono in luoghi differenti. Sono come dei test di laboratorio che ci permetteranno di disegnare il nuovo mondo di Ikea“.

Presto, inoltre, i prodotti Ikea saranno venduti anche su siti e-commerce di terzi, come Amazon o Alibaba, quindi aprire nuovi negozi nel centro delle città va verso un’apertura e una vendita più capillare. Nel 2020 verrà avviato il progetto in Danimarca, nel centro di Copenhagen.

Sicuramente una nuova strategia che potrebbe portare ancora più clienti a Ikea: mettendosi in mostra con vetrine nei centri delle nostre città, le collezioni saranno visibili anche da chi è sempre stato restio a entrare in un megastore in periferia.

Per chi, invece, ama  le proposte di Ikea, sarà un nuovo modo per poter fare shopping nei negozi del brand: così almeno non dovremo fare chilometri per poter comprare un piccolo accessorio.

di Redazione