Jane Long e il trasformismo di fotografie storiche

 

Jane Long è un’artista di Melbourne, Australia, classe 1970. Oggi vive e lavora a Brisbane, sempre in Australia, e si muove tra la fotografia e il fotoritocco, realizzando immagini surreali, leggermente a cavallo del confine tra realtà e fantasia. Completamente autodidatta, utilizza Photoshop dal 1994.
Dancing With Costică è il suo ultimo progetto, un lavoro di manipolazione digitale sul bianco e nero di alcune fotografie di Costică Acsinte (su Flickr), un fotografo di guerra rumeno.
Jane Long colora le vecchie foto e le trasporta in una nuova dimensione.

01
Fresh. Costică Acsinte Archive – Jane Long

I ritratti originali sono fotografie su vetro, digitalizzate nel 2013 da Cezar Popescue. La Long è “la terza mano” sui soggetti immortalati e li ha reinterpetati in situazioni inaspettate e impossibili.

L’incrocio tra antichità e modernità e la sovrapposizione del colore in un paesaggio diverso, riunisce il fascino vintage dell’immagine storica e la grande abilità di manovra di strumenti digitali. Un progetto di decontestualizzazione quasi circense. L’ambiguità nelle immagini può portare a credere che ciò che si vede è la realtà, ma non lo è. Il surreale è un tocco leggero ed è lo spettatore che valuta e giudica il buono o il cattivo dei personaggi, il chiaro e lo scuro.

Il progetto è esposto al festival di fotografia contemporanea Ballarat International Foto Biennale, in Australia, dal 22 agosto al 20 Settembre 2015.

02
Beacon. Costică Acsinte Archive – Jane Long
07
Underneath. Costică Acsinte Archive – Jane Long
03
Innocence. Costică Acsinte Archive – Jane Long
05
The idea farm. Costică Acsinte Archive – Jane Long
04
Gun shy. Costică Acsinte Archive – Jane Long
06
A Stitch in Time. Costică Acsinte Archive – Jane Long

di Mirella Ippolito