Jason Freeny e i giocattoli sculture pop-surrealiste

 

La crisi aguzza l’ingegno. È stato il fortunato caso dell’artista Jason Freeny, re-inventatosi come scultore dopo aver perso il lavoro di industrial designer, nel Maryland degli Stati Uniti. Oggi vi presentiamo le sue opere pop-surrealiste – forse un po’ ai limiti dell’inquietante – che mostrano i giocattoli più famosi e conosciuti sezionati con scheletri e interiora in evidenza.

my little pony
Le sculture di Jason Freeny

Da Topolino alle Barbie passando dagli omini Lego fino ai protagonisti di Monsters & Co. o il pesciolino Nemo della Pixar, non c’è giocattolo o personaggio di fantasia che non riveli a Jason Freeny un’interiorità nascosta fatta di ossa e organi interni. Il design esteriore dei giocattoli resta invariato, mentre l’interno viene immaginato, scolpito e portato in evidenza da Jason Freeny.

Jason Freeny headshot
Jason Freeny e le sue sculture

Sarà stato il lavoro del padre scultore a richiamare in lui la scintilla artistica, fatto sta che oggi questo padre di due figli ha fatto della scultura pop la sua professione a tempo pieno. Ogni opera di scultura richiede a Jason Freeny un lavoro che va da un mese alle sei settimane circa per disegnare lo scheletro e scolpirlo in schiuma di poliuretano con strumenti da intaglio e attrezzi da dentista (ah l’estro artistico!)

Freeny-Lego-Trio
Le sculture di Jason Freeny

La prima asta su Ebay in cui Jason Freeny vendette una delle sue opere a 50$ gli accese un campanello sul valore che le sue creazioni potessero avere sul mercato, tant’è che a oggi i suoi “giocattoli” vengono quotati intorno ai 17.000 $ e alcuni personaggi vengono commercializzati e prodotti in massa, come gli scheletri ed interiora dei famosi Gummi Bear o da ultimo, come annunciato dallo stesso Freeny sulla sua pagina Facebook, entrerà in produzione lo scheletro del cagnolino fatto con i palloncini colorati.

gummi_clear
Gummi Bear di Jason Freeny

Terrificanti e rassicuranti allo stesso tempo, le sculture di Jason Freeny mostrano il lato nascosto dei giocattoli, cosa si cela al di sotto dei compagni di giochi preferiti dai bambini e dagli adulti di oggi nei ricordi d’infanzia. L’estro di Jason Freeny però non sembra fermarsi al mondo dei giocattoli, il suo progetto di scultura attualmente in corso coinvolge la figura del nastro di Möbius come documenta nel work-in-progress sulla sua pagina Facebook.

Lotso Huggins
Le sculture di Jason Freeny

Vi piacerebbe avere una delle sculture pop-surrealiste di Jason Freeny in salotto o in camera da letto? Beh, viste le quotazioni proibitive delle sue creazioni si può sempre ripiegare su uno dei suoi libri illustrati elencati sul suo sito Moistproduction, con foto e rendering delle sue sculture come Plastic Surgeon, per cui già il titolo (“chirurgo plastico”) merita totale fiducia.

Che ne dite, lo vedreste bene lasciato aperto sul tavolo in salotto o nella console dell’ingresso?

Anatomy-Jason-Freeny-pixanews-2
Le sculture di Jason Freeny

di Ilaria Danesi