Oleg Dou: come cogliere lo spirito (con Photoshop)

Spiriti, fantasmi, questioni eterne, ansie contemporanee sembrano emergere dalla fotografia del fotografo russo Oleg Dou. La perfezione formale si associa ad un’intrigante ambiguità che rende le sue opere irresistibili.

Nato a Mosca nel 1983 da un padre disegnatore di moda e una madre pittrice, questo giovane talento della fotografia contemporanea ha passato l’infanzia tra gli artisti amici di famiglia e i fashion magazine del padre. La sperimentazione con il fotoritocco artistico è iniziata all’età di 13 anni, dopo aver ricevuto dai genitori il suo primo computer con una vecchia versione di Photoshop, con cui trasformava i volti degli insegnanti e dei compagni di scuola.

Dopo gli studi di disegno ha iniziato a lavorare come web designer, ma nel 2005 Oleg Dou si è comprato una macchina professionale e da lì ad essere scoperto dalla gallerista Liza Fetissova il passo è stato breve. Ad oggi Oleg Dou ha esposto le sue immagini nelle gallerie di tutta Europa e negli Stati Uniti.

di Alessia Fabbri