Lo scivolo più alto e lungo del mondo

 

Sir Anish Kapoor (Bombay, 1954) è uno scultore e architetto britannico, artista tra i più significativi nel panorama dell’arte contemporanea internazionale. Nato da padre indiano e da madre ebrea irachena, dopo aver studiato in Israele in una scuola di elettronica, si sposta in Inghilterra per iscriversi alla scuola d’arte.
Qui conosce colui che diverrà il suo maestro, Paul Neàgu, e dà vita a una serie di opere che sviluppano temi portanti nel suo percorso artistico: l’androgino e la sessualità. Nel 1979 riscopre il suo essere indiano e prende coscienza di una sorta di extraterritorialità sul limite di due culture, la cultura orientale e quella occidentale.

Negli anni ‘90 aumenta le dimensioni delle sue sculture, le sovradimensiona e mette in scena il vuoto, reso tangibile dalle cavità che si riempiono o dalla materia che si svuota.

I lavori di Kapoor sono stati esposti in tutto il mondo, dal Tate Modern di Londra al Museum of Modern Art di New York, al Reina Sofia di Madrid e allo Stedlijk Museum di Amsterdam.

Orbit Tower in London’s Olympic Park
Orbit Tower in London’s Olympic Park
Kapoor & Balmond a Londra
Kapoor & Balmond a Londra

Kapoor si fa ispirare dal DNA e progetta ArcelorMittal Orbit per le Olimpiadi 2012 a Londra, nel Queen Elizabeth Olympic Park. Concepita in collaborazione con Cecil Balmond (guru dell’ingegneria strutturale), questa torre è una delle sue sculture più mastodontiche. Il ‘rosso Kapoor’ è il colore firma dell’artista indiano che viene riconfermato in tutto l’intreccio strutturale. 

L’obiettivo progettuale è stato quello di mettere in discussione l’idea tradizionale di torre, ovvero quella di un’estrusione continua e rettilinea verso l’alto. Hanno disegnato il loop, una forma generata da una traiettoria che ruota intorno a dei punti e ritorna su se stessa, una struttura asimmetrica che orbita nello spazio, assurda eppure stabile.

Realizzata tutta in acciaio riciclato e fornito dal principale finanziatore della torre, l’indiano Lakshmi Mittal, il più ricco uomo vivente in Europa e proprietario della compagnia di acciaio ArcelorMittal che ha investito quasi una ventina di milioni di sterline per la realizzazione dell’opera. 

Big Helter-Skelter. Anish Kapoor @Fubiz
Big Helter-Skelter. Anish Kapoor @Fubiz

Oggi questi 115 metri di follia creativa sono stati “riciclati” e trasformati in un enorme helter-skelter, lo scivolo più grande del mondo. Si slitterà per circa 178 m e 76 m di altezza, attraverso sezioni trasparenti per godere del panorama in circa 40 secondi. 15 miglia all’ora.

Il magnifico osservatorio dello skyline londinese che subisce questa interessante ristrutturazione a prova di adrenalina pura, sarà inaugurato nel 2016 e la grande discesa costerà circa £ 5.

Big Helter-Skelter. Anish Kapoor @Fubiz
L’enorme scivolata di Anish Kapoor @Fubiz
ArcelorMittal Orbit by Anish Kapoor
Acciaio rosso Kapoor
hompage-orbit
ArcelorMittal Orbit. Le linee di progetto

 

dzn_Anish-4_1000
Rapporto dimensionale tra monumenti nel mondo. @dezeen
ArcelorMittal Orbit
ArcelorMittal Orbit e lo skyline londinese

 

di Mirella Ippolito