L’America copia l’Italia e cede al fascino del bidet

Se fino a oggi il bidet è stato l’orgoglio italico, ecco che cominciamo a dettare tendenza in tutto il mondo… almeno in bagno. Quando noi italiani andiamo in vacanza all’estero, spesso ci lamentiamo dell’assenza di questo elemento in bagno, indispensabile per la nostra igiene. E’ talmente fondamentale che ci chiediamo come facciano negli altri paesi del mondo a non averlo. Ecco che gli americani hanno capito quanto sia indispensabile avere un bidet in bagno e ora fanno a gara per avere i modelli migliori tecnologicamente più avanzati!

Il bidet è diventato negli USA di grande tendenza, grazie ai millenials che hanno scoperto l’utilità igienica e ambientale di questo elemento da bagno. Le vendite sono subito schizzate alle stelle: dal 2010 in poi sono aumentate del 10 per cento ogni anno e nel 2016 ne sono stati venduti il 30 per cento in più rispetto all’anno precedente.

Se il bidet non c’era nelle case americane, però, c’era un perché: nell’Ottocento era decisamente impopolare perché era un’invenzione francese, usata nelle case degli aristocratici. E sappiamo quanto gli americani non amassero i francesi. Nel Novecento, poi, i soldati americani di istanza in Europa li avevano visti nelle case di tolleranza e quindi li avevano additati come oggetti legati a un atto immorale come la prostituzione.

Oggi però le cose sono cambiate e gli americani hanno scoperto che non solo sono utili per l’igiene, ma anche per l’ambiente: si stima che uno statunitense consuma ogni anno almeno 40 rotoli di carta igienica, con una media di 57 strappi ogni giorno. Se è a casa, per lavarsi si fa la doccia, magari la seconda della giornata, sprecando acqua e non solo carta.

Inoltre, l’abitudine di non fare il bidet è rischiosa dal punto di vista della salute, come sottolineano molti medici che vedono in questa pratica la crescita di malattie infettive, come la prostatite batterica o le infezioni urinarie. Così la decisione di introdurre i bidet in bagni sempre più piccoli: e qui intervengono piccole invenzioni di design con soluzioni salvaspazio geniali, come il water-bidet… un po’ come quelli giapponesi, per intenderci!

di Redazione