Matt Shlian e l'ingegneria della carta

Matt Shlian è un ingegnere dalla carta.
È specializzato nel piegare fogli e creare forme complesse di geometrie precisissime.

Alcune delle sculture sono puro astrattismo, altre ricordano la biologia, le conchiglie.
Definire la sua arte è difficile, le sue creazioni barcollano tra gli origami, i libri pop-up e la Minimal Art.

Il suo processo creativo si avvale di tecniche tecnologiche del mondo digitale, plotter, AutoCAD e simili e ovviamente di strumenti dell’analogico, coltelli, colla e, appunto, carta.

È ispirato dalle strutture dei virus e da Brian Eno.

Shlian racconta che a volte il suo lavoro comincia da un’idea di movimento per raggiungere la forma ispirata, ma poi, lungo la strada qualcosa spesso non funziona e un errore diventa più interessante dell’idea originale di partenza.
Evviva gli errori, sempre.

Paper Cuts from Michigan Daily on Vimeo.

di Mirella Ippolito