martedì, 21 ottobre 02:32
Seguici su

Le case sul bonsai di Takanori Aiba

L’artista giapponese dà vita a mondi viventi in miniatura intrecciando le sue architetture alle fitte ramificazioni dei bonsai

di Alessia Fabbri

Altro che pollice verde! Per coltivare bonsai ci vogliono talento, conoscenze e tanta tanta attenzione. E il risultato compensa di ogni sforzo, dato che questi piccolissimi alberi sprigionano tutta l’energia che è racchiusa in una pianta di grandi dimensioni (ah, chi pensa che i bonsai soffrano si sbaglia di grosso, dato che se così fosse non arriverebbero a fiorire o a fare frutti: hanno bisogno di maggiori cure, questo sì). Come se la cura dei bonsai non fosse già un’arte in sé, l’artista giapponese Takanori Aiba ha avuto l’idea incredibile di creare piccoli castelli sui bonsai. Con risultati stupefacenti.

Le case sul bonsai di Takanori Aiba
Le case sul bonsai di Takanori Aiba

Piccoli capolavori sospesi

Già illustratore per la rivista di moda giapponese POPYE e architetto, Takanori Aiba sembra utilizzare entrambe le esperienze per costruire letteralmente una nuova forma d'arte.
Con diorami ispirati alla forma particolare di ogni piccolo albero, le sue piccole grandi opere d’arte si intrecciano con le fitte ramificazioni dei bonsai, creando piccole meraviglie architettoniche, edifici i cui più piccoli dettagli, i ponti, i balconi, le torri sono modellati con fili di rame, plastica, resina e argilla.

Le case sul bonsai di Takanori Aiba
Le case sul bonsai di Takanori Aiba

Le case sul bonsai di Takanori Aiba
Le case sul bonsai di Takanori Aiba

Le case sul bonsai di Takanori Aiba
Le case sul bonsai di Takanori Aiba

Le case sul bonsai di Takanori Aiba
Le case sul bonsai di Takanori Aiba