Mobili da giardino, quali resistono all’inverno ed alle intemperie

Quando scegliamo dei mobili da giardino, non dobbiamo badare solo all’estetica, ma anche ai materiali con cui sono fatti. Il fatto è che stando fuori, soprattutto d’inverno, sono esposti alle intemperie: vento, pioggia, gelo, grandine… se non scegliamo oculatamente i materiali rischiamo di vederli rovinati nel giro di pochissimo. E’ fondamentale che un mobile outdoor possa resistere sia al freddo che al caldo, non possiamo portarlo in casa ogni volta che fa un goccio di pioggia o ripararlo dal sole con mille ombrelloni.

Alcuni mobili da giardino
Alcuni mobili da giardino

Inoltre, oltre ad essere comodo, deve essere di facile manutenzione: non si può certo passare tutto il tempo a doverlo ripulire. I classici materiali per i mobili da giardino sono la plastica, il legno e il ferro, ma oggi ci sono parecchi materiali che riescono ad imitare anche l’aspetto del vimini o del legno, pur essendo più resistenti alle intemperie: abbiamo mobili in alluminio, acciaio, resina, polietilene e corian per esempio.

Questi materiali non si deteriorano come gli originali di cui prendono l’aspetto, anche i colori rimangono sempre gli stessi, non arrugginiscono o marciscono e i tessuti non si consumano progressivamente.

Uno di questi materiali preferiti è la fibra Dedon: tecnicamente è polietilene, ma viene lavorato in modo da assomigliare all’intreccio dei vimini. Ottimi anche i mobili outdoor in alluminio laccato, non arrugginiscono. Se preferite invece un intreccio che ricordi quelle delle canne, il materiale che fa per voi è il Wicker, creato partendo dalla fibra Pollypel.

di Laura Seri