Néo Cottage, la nuova collezione di Maisons Du Monde

Maisons du Monde riesce sempre a conquistarci con le sue collezioni di design che riescono a portare i trend dell’arredamento nelle nostre case, con efficacia e con estrema semplicità. E’ un marchio che adoriamo, proprio per la sua versatilità e per quei suoi pezzi di arredo che entrano nel nostro cuore e difficilmente riescono a uscirne. Per l’autunno-inverno 2017-2018, Maisons Du Monde porta nelle nostre case tutto il calore di cui abbiamo bisogno per affrontare al meglio le fredde temperature del periodo: pronti per scoprire la collezione Néo Cottage?

Néo Cottage è la collezione di design che Maisons Du Monde dedica all’autunno, riproponendo nelle nostre case i colori tipici di questa stagione: sembra già di vivere i pomeriggi autunnali e le serate più fredde al calduccio delle nostre abitazioni, circondati da uno stile in grado di celebrare un periodo dell’anno che a volte facciamo fatica ad affrontare.

La nuova collezione Néo Cottage di Maisons Du Monde si compone di accessori per la tavola, accessori per la cucina, decorazioni, ma anche prodotti tessili per il salotto e persino per la camera da letto: creazioni calde e intime, per tornare ad amare i pomeriggi e le serate trascorsi sotto un plaid sul divano in compagnia di un bel libro o di un film interessante.

I colori caldi del rosso sono i grandi protagonisti della collezione, ma non mancano diverse tonalità del grigio e del blu, che ritroviamo anche nelle grafiche proposte dal marchio, per una collezione che fa subito pensare all’autunno. Ma per una volta in termini positivi!

La nuova collezione di Maisons Du Monde per la nostra casa è già disponibile nei tantissimi punti vendita presenti in Italia: possiamo già scoprire i pezzi più interessanti e magari portarli nelle nostre case, dove si adatteranno alla perfezione grazie alla loro versatilità.

Pronte ad affrontare con lo spirito giusto e anche con il giusto arredamento questa nuova stagione autunnale? Ormai l’autunno è entrato nel pieno del suo “freddo”!

di Redazione