New York: una vecchia metro diventa un parco sotterraneo

 

New York, dopo la famosa High Line, ideata per recuperate vecchie rotaie all’aperto trasformandole in un parco urbano, punta ad un parco al chiuso per riutilizzare i tunnel abbandonati delle linee della metropolitana.
Il ‘Lowline’, così si chiamerà il parco sotterraneo, nascerà nel Lower East Side, con soluzioni di illuminazione indiretta che, grazie ad un sistema di specchi, convoglieranno la luce solare verso punti che permetteranno a piante e alberi di crescere in un ambiente sotterraneo.

1280-lowline-05
Il ‘Lowline’ di New York

L’area interessata per la realizzazione del parco è di circa un ettaro.
Esiste un sito internet dedicato al progetto, oltre alla pagina Facebook, che permettono di seguire tutte le tappe dell’interessante impresa. L’innovativo parco ad alto contenuto di tecnologia e design si propone come un dinamico spazio di socializzazione e attività pubbliche, che intende essere anche motore attivo per incentivare le attività economiche della “superficie”.

Un sistema di specchi, convoglierà la luce solare permettendo a piante e alberi di crescere

Le aree di utilizzo per i frequentatori saranno però proprio quelle tipiche di uno spazio verde: panchine per chiacchierare e leggere un libro, tavolini per incontrarsi, persino zone pic-nic: con il vantaggio di poterlo fare anche in pieno inverno. Per far vedere che l’idea può funzionare, un pezzetto del Lowline si può già vedere e toccare con mano nel Lowline Lab, istallazione dimostrativa vicina al sito di destinazione.

Se il progetto andrà in porto (anche con l’aiuto di una raccolta fondi online), l’apertura del parco sotterraneo è prevista nel 2020.

di Eliana Avolio