Polaroid il mondo visto attraverso 5 filtri emozionanti

Per festeggiare i suoi 80 anni Polaroid ha deciso di raccontare il mondo attraverso tanti filtri: il primo su tutti è stato il cortometraggio The Fish Bowl ispirato alla storia di Edwin Herbert Land corto che racconta la nascita del filtro polarizzato ed ora attraverso Side Stories, il vero cuore di questa grande celebrazione.

Del resto, la lente non è un modo per poter vedere il mondo attraverso colori, emozioni e sensazioni sempre nuove? Gli occhiali ti permettono di poter schermare il tuo sguardo e hanno una duplice valenza: da una parte nascondere i tuoi occhi e lasciarli liberi di “spiare” il mondo e dall’altra, riescono a colorare il paesaggio le forme rendendo tutto esponenzialmente più bello.

Side stories è proprio questo: attraverso 5 storie incredibili, cinque artisti, provenienti da musica, moda, arte di strada, skateboard e ballo ci raccontano il loro talento e i loro sogni e presentano la loro visione per un mondo migliore.

La cantante Lion Babe, la modella Elliot Sailors, l’artista spagnolo Felipe Pantone, le baby campionesse di skateboard Sky Brown insieme alle Kitchen e i ballerini di shuffle dance Gabby Smith e Puff the Houseman sono stati scelti da Polaroid Eyewear perché in loro rivive quell’animo eterogeneo, multiculturale, pop e senza tempo che caratterizza il marchio leader nel mercato dell’ottica e della tecnologia delle lenti polarizzate.

In ogni Side Stories è ben espresso un concetto molto ben definito: l’esperienza istantanea ovvero la metamorfosi, quel momento in cui qualcosa migliora la nostra percezione della realtà e questo qualcosa non possono che essere gli Polaroid,  attraverso cui possiamo dare il meglio di noi stessi esprimendoci in massima libertà.

 

di Alessia Mariani