Quali piante scegliere se in giardino non batte il sole

 

L’ombra in giardino è spesso vista come una limitazione, si pensa che vi siano poche possibilità di far crescere bene una pianta senza la luce diretta del sole e che la scelta di piante sia notevolmente ridotta.
Errore! L’ombra permette di coltivare molte piante, soprattutto perenni, rivelandosi indispensabile nei climi caldi. Inoltre, la gamma di piante che crescono rigogliose in ombra è veramente ampia, lasciando molte possibilità creative agli appassionati di giardinaggio. Essendo più fresca e umida, una zona ombrosa è meno esposta ai picchi di temperatura durante la giornata e, a seconda del tipo di ombra, mantiene meglio l’umidità del terreno. Per questo l’ombra riduce il bisogno di irrigazione, facendoci risparmiare tempo e cure.

L’ombra ideale per coltivare le piante è leggera e maculata, qui possono crescere bene anche le piante che normalmente preferiscono il sole, anche se magari daranno fioriture un po’ più brevi e meno intense. Per intenderci è l’ombra proiettata da un albero non troppo compatto, che ripara dal sole diretto e mantiene la temperatura fresca.
Il luogo ideale per una pausa in relax e tranquillità!

1 Halesia carolina
Una romantica panchina in legno per una sosta sotto le fronde leggere della Halesia carolina

Il verde brillante delle felci

Le felci sono le vere protagoniste dei giardini in ombra. Con le loro grandi foglie verde brillante sanno essere di grande impatto, creando bordure ricche e stratificate. Possono raggiungere altezze diverse, alcune hanno anche colorazioni rossastre, per creare effetti insoliti. Sono perfette sotto il fusto degli alberi, per accompagnare un percorso o una scalinata, abbinandosi bene ai diversi materiali: dal legno al cemento giocando su contrasti molto interessanti.

2 aucuba japonica ferns
Felci verde brillante, ma anche graminacee e Aucuba japonica screziata in giallo
3 percorsi ombra
Il verde del muschio e delle felci si accompagna bene al grigio della pietra e del cemento

Un giardino in ombra non è però privo di colore: al verde intenso delle felci possiamo accostare altre nuances di verde. Le hosta, con le loro grandi foglie molto architettoniche, hanno una vastissima gamma di varietà, dal verde intenso screziato di giallo, all’azzurrino. Si prestano benissimo quindi ad arricchire la tavolozza di base in cui inserire poi dei veri e propri spot luminosi.

4 aiuole miste
Varietà di Hosta, felci, Helleborus, Dicentra e Allium
4 HOSTA
Gioca con i contrasti di colore e forme!

Contrasti e colori intensi

Per creare delle aiuole più ricche e strutturate, il consiglio è di inserire tra le grandi foglie verdi alcune piante fiorite, scegliendo colori intensi che illuminino l’insieme. La Liriope è perfetta, cresce molto bene all’ombra e all’umidità e può fungere da tappezzante per riempire anche grandi spazi.

5 liriope mix
Un mare di Liriope muscari e Hosta
6 chelsea 2014
Il progetto di Patrick Collins al Chelsea Flower 2014, con grandi felci, Hosta e Liriope

La bellezza delle felci può essere messa in risalto dagli sprazzi di luce solare della Meconopsis, che con i suoi delicati e sottili fiori gialli o azzurro cielo saprà illuminare la vostra bordura. L’insieme risulterà molto leggero e romantico.

7 meconopsis borders
Meconopsis cambrica, Tellima grandiflora, Claytonia sibirica, Meconopsis horridula

La regina dell’ombra

Non dimentichiamo la vera protagonista dei giardini con poco sole: l’ortensia!
Ne esistono moltissime varietà, dai diversi colori e forme sia delle foglie sia delle infiorescenze. È una pianta che ama le posizioni ombreggiate e spaziose, per poter crescere liberamente.

Le sue fioriture cariche e il portamento eretto la rendono perfetta per riempire delle bordure importanti o rendere protagonista un angolo speciale del vostro giardino. Preferisce il terreno acido, ma non richiede molte cure per crescere.

8 hydrangea borders
La bellezza e l’abbondanza delle ortensie

I rampicanti!

E infine ecco qualche consiglio su quali rampicanti scegliere per posizioni in ombra.
L’edera è sicuramente la più semplice da coltivare, ma non per questo la meno appariscente. Esistono molte varietà di Hedera: la goldheart, ad esempio, saprà illuminare ogni parete, con il suo disegno giallo oro. L’edera può essere utilizzata con successo anche come tappezzante orizzontale: se il prato non cresce bene per poco sole o non avete tempo per curarlo, questa è un’opzione consigliata.

Come rampicanti vanno bene anche il gelsomino e l’akebia, crescono molto velocemente e regalano fioriture intense e profumate.

9 rampicanti ombra
Hedera helix goldheart, Akebia quinata e Jasminum

di Maddalena Franzosi