Bigodino

domenica, 21 settembre 16:05
Seguici su

Quando il riciclo del cartone diventa arte: le città in miniatura di Evol

L'artista berlinese utilizza cartoni riciclati come tele per creare paesaggi urbani in dimensione ridotta

di Alessia Fabbri

Evol
Evol

Ho visto tanti modi originali di riutilizzare il cartone, ma questo è davvero uno dei più sbalorditivi. Lo street artist berlinese Evol utilizza cartoni riciclati della lunghezza di circa 60 cm come tela per dipingere facciate di case e palazzi, utilizzando stencil e colori acrilici per creare l’illusione di un edificio in scala ridotta. L’artista cerca il realismo curando estremamente i dettagli, soffermandosi sulle ombre, inserendo dietro alle finestre dei palazzi i riflessi delle persone che vi abitano e non trascurando di evidenziare gli effetti dello scorrere del tempo su tutti gli elementi architettonici: il risultato è talmente straniante non subito ci si rende conto che effettivamente non si tratta di scene reali prese dai quartieri di Kreuzberg o Prenzlauerberg, bensì di dipinti su cartoncino.

L’arte con il recupero del cartone è solo una delle modalità espressive ricercate dall’artista tedesco, che si distingue per la sua arte di strada con cui riproduce interi palazzi in miniatura anche dipingendo le centraline elettriche e i marciapiedi, sempre dimostrando una grande passione nei confronti del contesto urbano a cui appartiene, dei suoi abitanti e dei suoi scorci, la cui decadenza non fa che aggiungere al suo fascino. Vero che è Berlino, quindi non troppo difficile!

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol

Evol
Evol