Sprout: la matita che germoglia

Non è bello pensare che da una cosa ormai consumata possa nascere qualcosa di nuovo e pieno di vita?

Questa idea chiaramente è alla base del concetto stesso di riciclo ma il team di creativi americani della Democratech, specializzato in product design, ha trovato una soluzione, geniale nella sua semplicità, per evidenziare il valore positivo del riciclo.

L’idea ha dato vita a Sprout, una serie di matite da disegno speciali: realizzate in legno, all’interno di una capsula biodegradabile contengono un seme pronto a germogliare.

Sprout
Sprout

Quando dopo l’uso la matita si sarà consumata basterà interrare la parte contenente il seme e annaffiarla con cura per vedere spuntare dopo circa sette giorni una piantina, scelta fra le tante specie a disposizione.

Sprout
Sprout

Basilico, calendula, pomodoro ciliegino, melanzana, pepe verde, piante aromatiche come la menta, il prezzemolo, il rosmarino, la salvia e il timo o delicati fiorellini come i nontiscordardimé: tutti germoglieranno dal pezzetto di matita, nutriti dalla capsula che contiene il seme.

Sprout
Sprout
Sprout
Sprout
Sprout
Sprout
Sprout
Sprout

Il progetto Sprout intende sensibilizzare con simpatia sulla possibilità di rigenerare a partire da ciò che altrimenti non sarebbe altro che uno scarto e si offre come partner per promuovere imprese e progetti eco-friendly.

Sprout
Sprout

di Marianna