Strano ma vero: gare di peti nell'arte giapponese

Che ci crediate oppure no, qui Photoshop non c’entra proprio. Queste bizzare immagini risalgono a circa 2-400 anni fa, quando durante il cosiddetto “periodo Edo” un anonimo artista giapponese prese a raffigurarare quel che è stato rinominato He-Gassen ovvero 屁合戦 ovvero “gare di peti”.

La battaglia non risparmia nessuno: uomini, donne, cavalli e piante sono tutti impegnati in una lotta in déshabillé a colpi di trombe d’aria pestilenziali. Questa alquanto peculiare testimonianza artistica sembra celare una critica sociale alla penetrazione in Giappone degli usi e costumi europei. Non a caso le vittime di questi debilitanti colpi di flatulenza – probabilmente una metafora della dilagante xenofobia del tempo – sono proprio persone che vestono panni occidentali. Ma forse oggi il messaggio politico non è la cosa che più salta all’occhio 😉

La scansione completa della pergamena è disponibile sul sito della Waseda University.

di Alessia Fabbri