Vado a vivere da sola: come arredare casa con 1000 euro e sopravvivere

Cari mamma e papà vado a vivere da sola. Questa frase l’abbiamo prima pensata, sognata e pronunciata tutti almeno una volta nella vita. O forse qualcuno si sta apprestando a dirla proprio in questo momento. La volontà di indipendenza si scontra però spesso con la realtà dei conti da far quadrare. La prima casa non è solo un nuovo inizio e un passo nell’età adulta; spesso rappresenta anche un modo per esprimere se stessi e dare forma a qualcosa che ci rappresenti.  

Sarà proprio vero che con pochi soldi a disposizione non si possa arredare un intero appartamento? Sono lontani i tempi in cui una rete, un materasso e un fornelletto da campeggio erano gli indispensabili dei primi tempi. La verità è che grazie all’Ikea e ad altre catene di arredamento low cost si può anche con un piccolo, piccolissimo budget, come 1.000 euro, mettere su casa e farlo con stile. 

Questa volta è il caso di dirlo: provare per credere! Ci siamo date a disposizione mille euro e quattro ambienti da arredare con questo budget, il risultato è stato incredibile.

CUCINA – € 187.46

78
SUNNERSTA la cucina più economica della gamma Ikea

Ikea con la cucina Sunnersta ha oltrepassato i confini del low cost proponendo una struttura che vi permette con una spesa minima di avere una cucina. Non sarà la cucina di Masterchef, ma come appoggio per una prima casa c’è tutto il necessario per sfruttare lo spazio di un miniappartamento e poter cucinare. Sunnersta non ha mensole o pannelli (Ikea ha però pensili di vario genere che si possono aggiungere in un secondo momento spendendo poco), è a vista e anche per questo l’idea in più è quella di scegliere un colore a contrasto per la parete di appoggio, come il grigio, per ottenere un effetto industriale.

CAMERA DA LETTO – € 266,95

85
Camera da letto Maison Du Monde

Un letto in ferro bianco, uno sgabello che diventa un comodino e degli stand da negozio dove appendere gli abiti in sostituzione di grandi armadi. L’idea in più è quella di sfruttare vani nel muro e predisporre un sistema di mensole (le Lack di Ikea rimangono una delle soluzioni più economiche) dove riporre accessori e scatole varie con vestiti per il cambio armadio. Con una piccola e intelligente spesa si possono ottimizzare spazi e rinunciare a mobili e cassettiere. 

SALOTTO – € 384,98

BESTA
BESTÅ sistemi componibili Ikea

 

Per arredare un piccolo salotto, che diventi l’ambiente di relax per eccellenza, la soluzione migliore è partire da una poltrona ampia. Per il divano ci sarà tempo, meglio puntare da subito a degli elementi che soddisfino le nostre esigenze prima di quelle dei nostri ospiti. L’importante è pensare di creare uno spazio che sia prima di tutto nostro per darci tempo in un secondo momento, con maggiore disponibilità di economica, di aggiungere nuovi pezzi. La poltrona, il mobile per la tv, uno specchio che  dia profondità alla stanza e l’immancabile tavolino Lack saranno i pezzi giusti per partire. 

BAGNO – € 199.88

bagno
Bagno della serie IKEA GODMORGON

 

Nel nostro budget c’è anche spazio per il bagno, un mobile lavabo con cassetti dove mettere asciugamani e accessori. Un specchio con mensola dove riporre spazzole e pettini e gli accessori indispensabili per sapone e spazzolini. Le alternative low budget sono innumerevoli, lo specchio da 15 euro è un’ottima soluzione temporanea per poter subito acquistare un oggetto che se alla prima occasione verrà sostituito, non ci farà rimpiangere la spesa. Una volta arredata casa con i mobili di prima necessità, ci vorrà poco giorno per giorno per personalizzarla con accessori come quadretti o candele.

 

di Enrica Pressanto