Vertical Glass House una torre dai pavimenti di vetro

Vertical Glass House è stata progettata da Yung_Ho_Chang per un concorso organizzato dalla rivista Architect nel 1991.
Chang ha ricevuto un premio speciale per il suo progetto e ventidue anni dopo, West Bund Biennale of Architecture e Contemporary Art in Shanghai decidono di costruirlo come padiglione espositivo permanente.

Vertical Glass House è un prototipo urbano di abitazione a trasparenza verticale, concetto innovativo rispetto alla modernista trasparenza in orizzontale o una casa di vetro aperta al paesaggio.

Ruotando una classica casa di vetro di 90 gradi si ottiene la Vertical Glass House: pareti quasi cieche e pavimenti e tetto trasparente.
E’ un luogo di meditazione.
La trasparenza verticale collega visivamente tutte le utenze, le canalizzazioni e gli arredi.
Con un ingombro di meno di 40 metri quadrati, il residence di 4 piani è chiuso con pareti di cemento che minimizzano il collegamento visivo con l’esterno.
All’interno la struttura è in travi in acciaio.
Tutti i solai, dunque, sono spesse lastre di vetro temperato.
Il perimetro di ogni lastra è illuminato in modo che la luce trasmessa attraverso il vetro di notte regala un senso mistico al passaggio.

I mobili sono stati tutti disegnati dal team di architetti per essere fedeli al concetto di design totalmente originale.
La Vertical Glass House è gestita come una guest house per artisti e architetti e come spazio espsitivo.

Fotografia: @Atelier FCJZ

di Mirella Ippolito