L'ecodesign di "Save Food From The Fridge" per vivere senza frigorifero

Breathing of Eggs
Breathing of Eggs

Avete mai immaginato di rinunciare al frigorifero? Difficile, vero? Eh già, siamo davvero viziati. Ma la verità è che vivere senza frigorifero è possibile (c’è chi l’ha sperimentato e ne ha scritto). Certo, occorre attenzione alla conservazione e organizzazione nella spesa: se dopo i grandi acquisti del fine settimana la spesa “fresca” si esaurisce ci si deve sforzare di fare un salto al negozietto sotto casa per una spesa infrasettimanale o ricorrere a cereali e legumi secchi.

Symbiosis of Potato+Apple
Symbiosis of Potato+Apple

D’altronde, il frigorifero è un’invenzione piuttosto recente. Ancora i nostri nonni vivevano tranquillamente senza, come altri avevano fatto per secoli prima di loro, applicando quotidianamente le buone norme di conservazione dei cibi diffuse nella cultura popolare. Ed è proprio a partire da queste conoscenze, tipicamente tramandate oralmente, che il designer coreano Jihyun Ryou ha progettato “Save Food From The Fridge”, una serie di componenti di ecodesign per la cucina che permettono di conservare i cibi in modo ecosostenibile: le patate con le mele, le uova con il misuratore di freschezza, gli ortaggi mantenuti in ambiente umido con un apposito scaffale, i tuberi conservati in posizione verticale, i barattoli per le spezie con il sale che ne assorbe l’umidità… Una collezione che, oltre a essere utile, è anche esteticamente piacevole.

Verticality of Root Vegetables
Verticality of Root Vegetables

Evitate i latticini se vorrete anche voi sperimentare come si vive senza frigo, mentre scoprirete gli ortaggi sono molto più buoni se gustati a temperatura ambiente (Francesca Gonzales sei d’accordo?).

Humidity of Fruit Vegetables
Humidity of Fruit Vegetables

Alla fine il risparmio nel fare a meno del frigorifero non è solo sulla bolletta dell’energia elettrica, ma anche sul carrello della spesa, che sarà più leggera e accurata…

Verticality of Root Vegetables
Verticality of Root Vegetables

A me gli estremismi non piacciono mai, ma di sicuro questa è una buona cosa cui “tendere” 😉

di Alessia Fabbri