Yumi Endo: gioielli architettonici

CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo

Sobri, lineari, leggeri e con un piccolo particolare unico e originale. Questa tendenza in fatto di gioielli, che permette di riposare la vista da monili appariscenti e talvolta perfino volgari, non può che giungere gradita. In inglese direbbero understated: così ci piace il gioiello contemporaneo. Ne è un esempio CUT, la collezione della designer newyorkese di origine giapponese Yumi Endo, sintesi perfetta dell’incontro tra disegno e tecnologia, che in qualche modo ricorda Lotocoho, di cui abbiamo parlato qui.

Yumi si ispira a forme architettoniche (specialmente quelle di New York, ma anche di altre città in cui ha vissuto) nel progettare le sue collane e i suoi orecchini, disponibili in argento o laccati in nero. Il processo utilizza le tecnologie emergenti dell’autoproduzione, quel taglio al laser che già conosciamo e che ciò nonostante, ogni volta, ci stupisce. Il risultato è un vero tocco di classe.

Chi è interessata a fare acquisti trova qui il suo store!

CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
CUT di Yumi Endo
Le architetture cui si ispira Yumi Endo
Le architetture cui si ispira Yumi Endo

di Alessia Fabbri