10 personaggi da evitare a Capodanno

Articolo scritto da Claudia del blog Diariodime

Quello che succede a Capodanno rimane a Capodanno, potremmo prendere spunto dal famoso detto di Las Vegas.

Come ogni anno vorremmo spaccare il mondo, fare festoni, partire per festeggiare all’estero l’ultima notte dell’anno perché chi viaggia a capodanno viaggia tutto l’anno, e invece la maggior parte delle volte ci troviamo alla solita festa, con le solite persone, e sopratutto con i classici tipi da capodanno che incarnano lo stereotipo della tradizione come una macchietta da striscia comica.

Ecco la classifica dei 10 tipi da evitare a Capodanno.

LA SUPERSTIZIOSA che si deve vestire di rosso da capo a piedi. Non importa se sono le mutande rosse a portare fortuna in amore, meglio non rischiare ed abbondare. Con un effetto Babbo Natale un po’ in ritardo.

La superstiziosa a Capodanno
La superstiziosa a Capodanno

IL FESTAIOLO quello del trenino, pepperepeppè. Non importa come si festeggerà, se in casa o fuori casa, l’importante è che dopo il conto alla rovescia e dopo aver stappato lo spumante, parta il trenino! Una tradizione che non può essere interrotta per nessun motivo.

Il festaiolo a Capodanno
Il festaiolo a Capodanno

IL PIROMANE quello che non è Capodanno se non ci sono i botti. Già una settimana prima inizia a girare negozi su negozi per accrescere la sua collezione di oggetti che scoppiano, bruciano, e fanno fuochi d’artificio più o meno grandi. Da guardare da lontano mentre voi accendete le vostre “stelline”.

Il piromane a Capodanno
Il piromane a Capodanno


L’ASOCIALE
quello che Capodanno è un giorno come un altro, e solo una scusa commerciale per vendere di più e far spendere più del dovuto, per cui se ne resta in casa e va a letto a dormire apposta prima di mezzanotte.

L'asociale a Capodanno
L'asociale a Capodanno

IL MANGIONE quello che non è Capodanno senza zampone e lenticchie. Si prepara un gran cenone luculliano, ma alla fine si termina sempre e per forza con zampone e lenticchie. Che poi diciamolo, lo zampone non piace a nessuno e le lenticchie rimangono inesorabili nel pentolone fino a due giorni dopo che entrano in pattumiera.

Il mangione a Capodanno
Il mangione a Capodanno

IL PIGNOLO quello che accende la TV per il conto alla rovescia.
Ma meglio ancora, quello che si dilunga in chiacchiere e fa perdere il senso del tempo, fino a che qualcuno guarda l’orologio, e si accorge che mezzanotte è già passata.

Il pignolo a Capodanno
Il pignolo a Capodanno

IL PROTAGONISTA quello che vuole stappare sempre lui lo spumante. E puntualmente colpisce qualche lampadina o qualche testa con il tappo.

Il protagonista a Capodanno
Il protagonista a Capodanno

IL POPULISTA quello che non è Capodanno se non vai in piazza a festeggiare. Con un freddo terribile, magari essendo riusciti a mangiare solo un mezzo panino portato da casa, in mezzo a quello che sembra un campo di guerra, con razzi che partono da un lato all’altro della strada, gente ubriaca che ti abbraccia, spumante per terra e sui capelli, e già pensi che se inizi l’anno nuovo così, chissà cosa succederà nei mesi a venire.

Il populista a Capodanno
Il populista a Capodanno

IL DIPLOMATICO quello che deve chiamare subito tutti a fare gli auguri. Neanche il tempo di festeggiare, che subito si attacca al telefono e inizia a chiamare la mamma, la nonna, la zia, il cugino, l’amico di famiglia, eccetera, per gli auguri.
E ti chiedi anche come faccia, visto che il tuo telefono non prende proprio.

Il diplomatico a Capodanno
Il diplomatico a Capodanno

IL SENTIMENTALE quello del messaggino coi pupazzetti, i video e le catene di Sant’Antonio. Inizia già un’oretta prima della mezzanotte, per essere sicuro di riuscire a mandarli prima che le linee si intasino, e fa copia incolla su tutti i destinatari della sua rubrica. Anche a te, che sei lì seduto a tavola con lui e ci stai parlando insieme.

Il sentimentale a Capodanno
Il sentimentale a Capodanno

E voi, che altri tipi da Capodanno conoscete?

di Redazione