6 difficoltà a cui vanno incontro i perfezionisti

Il perfezionismo non è una sana ricerca di eccellenza, perché si tratta di continue lotte, di dubbi e di paure di disapprovazione.
Il perfezionismo porta a vivere di ansia e talvolta di depressione.

Ecco le 6 difficoltà che incontrano ogni giorno i perfezionisti:

1- Non amano lavorare in gruppo
Potendo scegliere, preferiscono fare le cose da soli. Solo loro le fanno bene.

2- Sono estremamente consapevoli delle scadenze
Provano orgoglio misto ad eccitazione nel consegnare un lavoro o un progetto prima dello scadere del tempo. Se non riescono a farlo si sentono frustrati.

3- Prendono tutto a cuore
E questo a volte è un male, perché tendono ad essere anche molto permalosi e non sanno stare agli scherzi.

4. Tutto deve essere perfetto
Non sono disposti ad accettare un buon lavoro: deve essere assolutamente perfetto soprattutto se ci va il loro nome sopra.


5. Tutto quello che hanno fatto prima non è mai abbastanza

Ogni volta che si guarda indietro al lavoro passato si tende a chiedersi: “Che cosa stavo pensando?” Riescono difficilmente ad apprezzare dove sono ora rispetto a dove erano.

6. Si disturbano per piccole cose
Apparentemente piccole cose, come errori di battitura in una e-mail, un Tweet o i messaggi su Facebook del capo, possono infastidire enormemente.

di Eliana Avolio